Atto vandalico in chiesa a Sorso: la statua della Madonna gettata sul pavimento e danneggiata

Don Luca Collu: “Spero che l’autore di tale deprecabile gesto, qualora bazzichi su Facebook, possa incrociare il mio post, ravvedersi e semplicemente chiedere scusa. Tutto qua, non chiedo altro”

Atto vandalico in chiesa: la statua della Madonna è stata spinta a terra, gettata sul pavimento della parrocchia di San Pantaleo a Sorso. Don Luca Collu: “Spero che l’autore di tale deprecabile gesto, qualora bazzichi su Facebook, possa incrociare il mio post, ravvedersi e semplicemente chiedere scusa. Tutto qua, non chiedo altro.”. 
Un gesto vile, inspiegabile e che non si può racchiudere come un “semplice atto vandalico”, poiché ferisce, crea sdegno e dispiacere anche a chi non è credente. Tanti i commenti, a tal proposito che accompagnano il post pubblicato sui social da Don Luca, di chi condanna fermamente tale scempio. 
“Sono pienamente consapevole del fatto che si tratti “solo” di una statua. Eppure, ve lo confesso, mi sento profondamente ferito e dispiaciuto” esprime il prete. Poche parole per esprimere una riflessione sull’accaduto avvenuto ieri. La statua riversa a terra, in parte gravemente danneggiata rappresenta, senza dubbio, la totale mancanza di rispetto nei confronti altrui, poiché il simbolo religioso merita ossequio e attenzione. 
Un atto inspiegabile, anche perché Don Luca è ben voluto dalla comunità e si prodiga per svolgere al meglio la sua missione. È di soli pochi giorni fa, in occasione di Sant’Antonio Abate, che in parrocchia sono stati benedetti gli “amici a 4 zampe o con 2 ali o 2 pinne”: porte aperte nel luogo sacro, insomma, per tutti e massima disponibilità e sensibilità per svolgere al meglio il ruolo ecclesiastico che ha scelto di percorrere.


In questo articolo: