Alexei Navalny è in coma: avvelenato con un tè lo sfidante di Putin

Il malore durante un volo dalla Siberia a Mosca. Il pilota ha chiesto l’atterraggio d’emergenza a Omsk. Poi il ricovero in ospedale

Aleksey Navalny “è in terapia intensiva e in coma e in condizioni gravi. I risultati delle analisi non ci sono”. Lo ha scritto su Twitter la portavoce dell’oppositore russo, Kira Yarmish.

Kira Yarmysh ha scritto che Navalny si è sentito male durante un volo da Tomsk, in Siberia, a Mosca. Il pilota ha deciso per un atterraggio di emergenza a Omsk per consentire il ricovero. Secondo i medici sarebbe stato avvelenato da un liquido caldo. “Crediamo che Alexei sia stato avvelenato da qualcosa mescolato nel suo tè”, ha scritto Yarmysh. “Era l’unica cosa che beveva al mattino”. 

Leggi su https://www.agi.it/dar01/news/2020-08-20/russia-alexei-navalny-coma-avvelenamento-9453134/


In questo articolo: