Alessandra Zedda: “Bisogna riaprire ristoranti ed eventi in Sardegna, in arrivo i ristori per chi soffre”

A Radio CASTEDDU Alessandra Zedda, vicepresidente della giunta regionale: “L’unica strada è quella di aprire a maggio perché ormai siamo da troppo tempo che interveniamo solo con i Ristori e credo che sia concreto ricostruire quelle condizioni di lavoro che passano per la riapertura in sicurezza”.

A Radio CASTEDDU Alessandra Zedda, vicepresidente della giunta regionale: “L’unica strada è quella di aprire a maggio perché ormai siamo da troppo tempo che interveniamo solo con i Ristori e credo che sia concreto ricostruire quelle condizioni di lavoro che passano per la riapertura in sicurezza. 
Gli screening di massa ci aiutano a scoprire che la pandemia non è finita, io sono una che lotta fino alla fine e credo che bisogna darsi una mossa e buttare il cuore oltre l’ostacolo: non è possibile continuare a vivere con una pandemia che ci affligge stando chiusi a casa e impedire a quelle attività di lavorare. Per la riapertura estiva dell’anno scorso, hanno convinto, e in alcuni casi costretti, ai ristoratori e albergatori a fare delle modifiche strutturali nei loro locali che, non credo, siano state banali: dopo un anno bisogna pensarci attentamente e consentire che questi investimenti siano i frutti”. 
In questi giorni stanno arrivando i fondi a sostegno delle categorie sofferenti. 
Risentite qui l’intervista a Alessandra Zedda del direttore Jacopo Norfo e di Paolo Rapeanu https://www.facebook.com/castedduonline/videos/2535235963448506/
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU


In questo articolo: