Al via il Festival Organistico Internazionale: quattro concerti dal 26 novembre al 17 dicembre

Il Festival Organistico internazionale di Cagliari giunge alla VIII edizione, e si preannuncia ricco di eventi. La rassegna, curata dal M° Angelo Castaldo, docente di organo del Conservatorio “G.P. da Palestrina” di Cagliari, propone, dal 26 novembre al 17 dicembre, un cartellone di quattro concerti incentrato su divagazioni dedicate al tempo e allo spazio.

Il Festival Organistico internazionale di Cagliari giunge alla VIII edizione, e si preannuncia ricco di eventi.
La rassegna, curata dal M° Angelo Castaldo, docente di organo del Conservatorio “G.P. da Palestrina” di Cagliari, propone, dal 26 novembre al 17 dicembre, un cartellone di quattro concerti incentrato su divagazioni dedicate al tempo e allo spazio, concetti che hanno faticato a ritrovare i giusti contorni dopo il lungo periodo pandemico. Da qui Ex Temporanea,  il titolo designato per l’edizione di quest’anno del Festival. 
I primi tre appuntamenti (il 26 novembre, il 3 e 10 dicembre, con inizio sempre alle 19.30) saranno ospitati dalla chiesa di Santa Rosalia a Cagliari, dove il monumentale organo mostrerà i suoi tratti poliedrici nei più svariati contesti musicali.
Nel dettaglio, sabato 26 novembre il giovane organista cagliaritano Domenico Lavena suonerà alcune improvvisazioni basate sui canti tradizionali che saranno eseguiti dal Coro di Bosa.
A seguire, sabato 3 dicembre sarà la volta del Coro “S. Andrea Apostolo” di Sennariolo, diretto da Rossana Cossu, che eseguirà un programma di inni ed antifone gregoriane, intercalato da musiche organistiche ispirate al repertorio gregoriano, eseguite dagli organisti Angelo Castaldo, Claudia Cogoni, Giulia Deriu, Domenico Lavena e Sara Pirroni.
Ancora, sabato 10 dicembre si terrà il concerto solistico dell’organista e jazzista Salvatore Spano con un programma dal titolo Il jazz all’organo tra forma ed improvvisazione.
Non poteva mancare, in chiusura del Festival, un omaggio a César Franck, autori tra i più noti dell’800, di cui ricorre quest’anno il bicentenario della nascita.
Sabato 17 dicembre alle 19.30, infatti, nella Chiesa del Santo Sepolcro di Cagliari, il coro “Harmonia Mundi” di Macomer, diretto da Rossana Cossu, insieme a strumentisti e solisti delle classi di canto del Conservatorio di Cagliari, eseguiranno alcune delle più interessanti composizioni corali del celebre compositore belga.
L’evento è organizzato anche nell’ambito della raccolta fondi dell’organo della Chiesa del S. Sepolcro.


In questo articolo: