Acqua sprecata ad Assemini, Carboni (FdI): “Il comune è socio di Abbanoa, faccia sentire la propria voce”

Veri e propri fiumi in piena in alcune arterie cittadine, una problematica purtroppo comune a tanti territori che, paradossalmente, lottano contro la siccità.

“Ogni giorno, migliaia di litri di acqua invadono le strade dissestate di Assemini per poi finire nelle fogne. È un fatto molto grave che deve trovare una risposta forte e decisa da parte dei comuni, in quanto soci dell’Ente idrico” precisa Massimo Carboni. Il gestore dell’acqua è Abbanoa ma il portavoce del partito di minoranza si rivolge all’amministrazione guidata dal sindaco Mario Puddu affinché solleciti gli interventi necessari per porre fine ai disagi.

“Non è accettabile che gli utenti debbano continuare a pagare bollette salate come conseguenza di uno spreco ingiustificato”. A ciò, inoltre, si aggiunge lo stato di degrado delle strade, rese sempre più impraticabili dai continui allagamenti che durano settimane.


In questo articolo: