“Basta violenza contro le donne”, a Cagliari sit-in di solidarietà per Natalia aggredita in via Cornalias

Gli studenti e le studentesse di Unica, assieme ai “Sentinelli di Cagliari”, organizzano un sit-in di solidarietà per la crocerossina vittima di un’aggressione a sfondo sessuale avvenuta due giorni fa. L’appuntamento è previsto per sabato 22 gennaio alle 18, 30 in via Cornalias

Riprendiamo “È ora di dire basta”. Gli studenti e le studentesse di Unica, assieme ai “Sentinelli di Cagliari” organizzano un sit-in di solidarietà per Natalia, la crocerossina vittima di un’aggressione a sfondo sessuale avvenuta due giorni fa. L’appuntamento è previsto per sabato 22 gennaio alle 18, 30 in via Cornalias.

“Su forte richiesta delle studentesse di UniCa, abbiamo deciso di organizzare, in collaborazione con altre associazioni presenti nel territorio, un sit-in nei pressi della mensa di via Sulcis, luogo dove era diretta la vittima”, si legge nel comunicato, “il sit-in sarà seguito da un’assemblea di quartiere durante la quale si discuterà delle eventuali soluzioni per risolvere e prevenire avvenimenti come quello accaduto.

Vogliamo mantenere alta l’attenzione sull’enorme disagio che ancora le donne vivono, oltre che manifestare l’indignazione per le violenze che ancora si susseguono indiscriminate senza ricevere giustizia.

Sarà importante anche riflettere su come si possa agire concretamente per rendere la città un posto più sicuro, perché non possiamo e non dobbiamo avere costantemente paura di uscire da solз, a qualunque ora del giorno e della notte.

Non possiamo tollerare che la strada che ci porta all’Università sia teatro di agguati e violenze. Vogliamo lanciare un segnale alle istituzioni: date ascolto alle vittime, troviamo insieme una soluzione per porre fine a questa situazione.”

 


In questo articolo: