Villaspeciosa, anonimo regala tante uova di Pasqua ai bimbi nei giorni tristi del Coronavirus

Una lettera di “un cittadino” e, soprattutto, un gustoso uovo di cioccolato. Domenica delle Palme con sorpresa per centinaia di piccoli, il sindaco Melis: “Siamo un paese fortissimo, usciremo da questa emergenza”

Un inaspettato scampanellio alla porta e, dopo pochi secondi, la sorpresa: una lettera piena di speranza e un uovo di cioccolato per il proprio figlio o figlia. È stata una domenica delle Palme all’insegna della solidarietà e dell’amore, a Villaspeciosa. Un cittadino, anonimo, ha infatti deciso di regalare tantissime uova di Pasqua ai bambini del paese. Sono decine le foto già postate au Facebook da tanti genitori felici: “Per il vostro dono più grande, un figlio, un piccolo pensiero per far sì che questi giorni siano meno tristi e duri. Esser comunità è anche questo. Un piccolo simbolo di vicinanza. Felice e serena Pasqua”, questo il testo della lettera, consegnata insieme alle uova da un ragazzo del paese. Tra gli abitanti, però, si rincorrono le voci: c’è chi è sicuro che il benefattore sia il sindaco, Gianluca Melis.
E lui, contattato da Casteddu Online, non conferma né smentisce: “Non importa sapere chi è, so solo che i bambini che hanno tra zero e dieci anni, a Villaspeciosa, sono 268, e che tutti hanno ricevuto un uovo. Ciò che importa è che un cittadino ha pensato di portare un sorriso ai più deboli di questa situazione, i bambini”.


In questo articolo: