Villaputzu, preleva 2500 euro dalla carta a insaputa della madre: 22enne nei guai

Il denaro prelevato dal giovane, per sua stessa ammissione, sarebbe stato completamente speso a Cagliari.

Ieri a Villaputzu, a conclusione di un’indagine intrapresa a seguito di una querela presentata da una sessantacinquenne del luogo, i carabinieri hanno denunciato per “indebito utilizzo e falsificazione di strumenti di pagamento diversi dai contanti” un ventiduenne di Villaputzu, disoccupato, figlio della denunciante. In particolare è stato appurato che il giovane, approfittando di un attimo di distrazione della madre, si era impossessato a sua insaputa della carta di credito postale della donna, effettuando nel periodo intercorso tra il 21 e il 25 marzo vari prelievi di denaro presso uno sportello Postamat di Villaputzu, per un importo superiore a 2500 euro. Il denaro prelevato dal giovane, per sua stessa ammissione, sarebbe stato completamente speso a Cagliari.


In questo articolo: