Via Sassari, la strada rinasce. I negozianti: noi allo stremo-VIDEO

La situazione in via Sassari e la protesta dei commercianti nel VIDEO di Ignazia Melis

La fine dei lavori, cominciati lo scorso ottobre, è previsto per fine aprile, in concomitanza con i festeggiamenti di Sant’Efisio. Per l’occasione via Sassari e il Largo Carlo Felice si presenteranno con una veste tutta nuova, tra marciapiedi, pavimentazione stradale e sotto servizi nuovi di zecca. Ma per ora la realtà parla di negozi chiusi e altri che resistono nonostante gli incassi siano ridotti al minimo. “I lavori andavano fatti e stanno procedendo secondo i tempi stabiliti – sottolinea Mariella Contini, del negozio Millepiedi – Ma chiediamo al sindaco di mettersi una mano sulla coscienza e ridurci le tasse: non abbiamo i soldi per pagarle visto che in questi mesi è stata venduta poca merce”.

Lavori praticamente conclusi, invece, nel primo tratto di via Sassari, tra via Roma e via Crispi, ma a regnare su marciapiedi e pavimentazione rimessi a nuovo sono ancora le transenne, con piccoli varchi per accedere a negozi e palazzi. “E’ da giorni che qui non si vedono operai – spiega la titolare di Big Shoes, unico negozio presente nel primo tratto della via – I lavori sono conclusi ma rimangono le transenne, oltrettutto nessuno ci tiene aggiornati sulla situazione: per il Comune via Sassari è una strada di serie B”. Il cantiere in questi giorni si è spostato davanti alla sede del Tar, stravolgendo la viabilità intorno a piazza del Carmine. Lavori in corso anche in una parte del Largo Carlo Felice: qui la conclusione del cantiere di restyling è prevista per il 30 aprile, dopo i festeggiamenti di Sant’Efisio si continuerà nel lato opposto, tra via Manno e via Roma.


In questo articolo: