Via Cornalias, salvato per miracolo dall’overdose: è allarme eroina

Un 35enne salvato dai medici del 118 quando era agonizzante in strada, nell’indifferenza della gente. Il reportage dal triangolo maledetto della droga a Cagliari (foto Alessandro Congia)

Salvato dall’overdose per miracolo. Era lì, disteso, gambe all’aria, nell’indifferenza generale. Un ragazzo intorno ai 35 anni, che si era appena “bucato” in via Cornalias, all’intersezione del triangolo maledetto dell’eroina a Cagliari. Quello tra via Quirra, via Betto Alliata e via Cornalias appunto, dove questa sera stava per consumarsi l’ennesina tragedia. Nelle immagini del nostro fotoreporter Alessandro Congia vedete appunto il momento del salvataggio, operato dai medici del 118.

Quello che non vedrete, ma che Casteddu Online vi sta raccontando in queste settimane, è la situazione drammatica che si sta vivendo nel quartiere di San Michele, in ostaggio dei tossicodipendenti. Qui, nel fortino degli spacciatori, sembra di essere tornati agli anni bui dall’80 in poi, gli anni che hanno visto morire ad esempio al Cep tanti ragazzi cagliaritani. C’è una spia del malessere che si accende, portata dal vento della crisi. Questo ragazzo è stato salvato mentre era agonizzante in strada, in pubblico, disteso a fianco di un tappeto di siringhe. Solo l’ultimo caso di una situazione allarmante, della quale anche il Comune dovrà occuparsi con maggiore decisione.   


In questo articolo: