Manuela di Capoterra a Radio Casteddu: “Il Brasile negazionista vaccina, l’Italia a rilento”

A Radio CASTEDDU, Manuela Baire di Capoterra: “Zona gialla fino al 30 Aprile? Un po’ esagerato. Mia suocera in Brasile è già stata vaccinata, qui in Italia invece andiamo a rallenty”

“Zona gialla fino al 30 Aprile? Un po’ esagerato. Mia suocera in Brasile è già stata vaccinata, qui in Italia invece andiamo a rallenty”.
A Radio CASTEDDU, Manuela Baire di Capoterra: “Il mio compagno non lavora da un anno, è un tour operator, loro organizzano dei viaggi con gruppi di persone dal Brasile all’Europa. Non hanno perso una percentuale del lavoro, bensì il 100% del guadagno dell’intero 2020 e anche quest’anno è a rischio. In Brasile stanno andando avanti con le vaccinazioni, ieri mia suocera è stata vaccinata ma li funziona diversamente rispetto all’Italia: questa settimana hanno deciso di inoculare la fascia d’età dai 70 ai 73 anni. Si recano al drive in e, senza neanche scendere dalla macchina, abbassano il finestrino e ricevono la vaccinazione. Danno infine un certificato con il prossimo appuntamento. Tra l’altro il loro governo attuale è “negazionista” eppure le vaccinazioni vanno ben avanti”.
Risentite qui l’intervista a Manuela Baire di Paolo Rapeanu e Gigi Garau
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU


In questo articolo: