Uta, tenta di portare cocaina in carcere per il compagno detenuto: arrestata

Ha tentato di portare dentro il carcere di Uta dieci grammi di cocaina da consegnare al compagno detenuto. Ma è stata scoperta dalla Polizia Penitenziaria, donna finisce in manette

Ha tentato di portare dentro il carcere di Uta della cocaina da consegnare al compagno detenuto. Ma è stata scoperta dalla Polizia Penitenziaria.

A renderlo noto il il segretario generale della Sardegna della UIL PA Polizia Penitenziaria, Michele Cireddu. “Una donna ha cercato di introdurre 10 grammi di cocaina per consegnarla al compagno detenuto, gli Agenti in servizio hanno notato degli atteggiamenti sospetti e l’hanno sorpresa mentre gli consegnava un involucro. Sono quindi immediatamente intervenuti ed hanno constatato si trattava di una presunta sostanza stupefacente che a seguito dei controlli si è rivelata  cocaina. La donna è stata quindi arrestata e accompagnata su disposizioni del Giudice agli arresti domiciliari.

Nonostante le difficoltà il personale di Polizia Penitenziaria ha dimostrato volta grande capacità operativa. La lotta contro l’introduzione di sostanze stupefacenti auspichiamo venga agevolata con l’integrazione del reparto cinofili che attualmente è operativo ma deve far fronte ai 10 Istituti della regione. Se tale sostanza fosse stata introdotta avrebbe potuto determinare eventi tragici se consideriamo che gli assuntori spesso soffrono di patologie importanti.

Un plauso doppio agli Agenti – conclude -che hanno saputo ancora dimostrare che la Polizia Penitenziaria è una Forza di Polizia di grandissimo livello.”