Strage di volatili a Selargius, si sospetta un virus killer

Le segnalazioni da parte dei cittadini si susseguono: cadaveri di uccelli in strada, nei parchi e nelle aiuole


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Ancora uccelli morti per strada, nelle aiuole e nei parchi di Selargius: le segnalazioni da parte dei cittadini si susseguono come le immagini dei poveri volatili che cadono a terra come foglie. Da diversi giorni il triste fenomeno interessa i pennuti della città, forse un virus ha colpito gli animali che continuano a morire, uno dopo l’altro. Le istituzioni sono informate e già al lavoro anche per raccogliere i corpi privi di vita che sono un po’ ovunque. Via San Nicolò, via Palmas, nel cortile della scuola di via Rossini, vicino al cimitero e nel parco lineare, vicino alle scuole di via Begonie come nel cortile dell’istituto e in quelli privati: i residenti non possono far altro che segnalare e osservare e constatare la moria degli uccelli. Su segnalazione di residenti, l’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico (GrIG) ha inoltrato (31 gennaio 2024) una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti al Corpo forestale e di vigilanza ambientale e al Comune di Selargius per appurare le cause di tale morìa e porre in essere le necessarie attività per la soluzione della problematica ambientale.

 


In questo articolo: