Stop emergenza profughi in via Roma: saranno ospitati alla Fiera

L’annuncio del Comune e della Diocesi di Cagliari: “Da oggi sarà approntata l’accoglienza presso il Centro Fieristico continuando a fornire l’assistenza, la sicurezza ed il servizio mensa della Caritas”

Comune e Diocesi cercano di tamponare l’emergenza immigrati a Cagliari. Dopo giorni tra proteste e accampamenti in piazza Matteotti e via Roma, le decine di profughi presenti in città verranno ospitati nei locali della Fiera Campionaria di viale Diaz. Ad annunciarlo sono il Comune e la Diocesi con una nota congiunta. “Da oggi  – fanno sapere – sarà approntata l’accoglienza presso il Centro Fieristico continuando a fornire l’assistenza, la sicurezza ed il servizio mensa della Caritas”.

Nei giorni scorsi l’accordo. Il prolungarsi di questa situazione ha richiesto un intervento urgente di carattere umanitario anche in considerazione dell’elevato numero di minori, donne incinte e neonati, per trovare locali idonei in termini di capienza, di igiene e sicurezza. Nei giorni scorsi, avvisati che la permanenza del gruppo di migranti si sarebbe protratta per alcuni giorni, il Comune e la Caritas, con la collaborazione della Questura e della Prefettura hanno ottenuto dalla Camera di Commercio e dall’Ente Fiera la disponibilità dei locali all’interno dell’area di Viale Diaz. Da oggi sarà, quindi, approntata l’accoglienza presso il Centro Fieristico continuando a fornire l’assistenza, la sicurezza ed il servizio mensa della Caritas. Nella serata di ieri, 13 agosto, il Sindaco e l’Arcivescovo, insieme al delegato regionale ed agli operatori della Caritas Diocesana, hanno comunicato ai migranti questa possibilità, i quali hanno accettato pur continuando a sottolineare i motivi della loro protesta e l’urgenza di raggiungere la penisola anche al fine di ricongiungersi con i rispettivi nuclei familiari. Inoltre, è stato coinvolto il Ctm per assicurare l’ordinato spostamento tra l’area della Fiera ed il Centro di accoglienza di viale Sant’Ignazio.

 


In questo articolo: