Siniscola, la Polizia trova gli autori del furto in gioielleria: sotto accusa due rumeni residenti a Sorrento

Nei loro confronti è scattata una denuncia in stato di libertà e sono in corso ulteriori indagini per accertarne il coinvolgimento in altri episodi analoghi già denunciati nei giorni scorsi alle Forze dell’Ordine

Avevano messo a segno il furto di una catenina d’oro del valore di circa 1000 euro la sera dello scorso 6 febbraio nella Gioielleria “Lo Zaffiro” di Siniscola. Alla titolare non era rimasto altro che denunciare il fatto al Commissariato di P.S. di Siniscola che ha svolto immediati accertamenti visionando, tra l’altro, le immagini del sistema di video sorveglianza. Nei filmati i due ladri risultavano riconoscibili, sebbene con il volto parzialmente coperto dalla mascherina, è così pure il modello e targa della autovettura da loro utilizzata per allontanarsi.

Successivi accertamenti hanno portato i Poliziotti di Siniscola a localizzare i due soggetti rumeni a Sorrento (NA) ove erano stati appena fermati ad un posto di blocco. I due individui, infatti, avevano già lasciato l’ Isola. Nei loro confronti è scattata una denuncia in stato di libertà e sono in corso ulteriori indagini per accertarne il coinvolgimento in altri episodi analoghi già denunciati nei giorni scorsi alle Forze dell’Ordine.


In questo articolo: