Siniscola, colpisce un minore alla testa con una bottiglia: arrestato per tentato omicidio

Siniscola, arrestato dalla polizia per tentato omicidio l’uomo che ha colpito alla testa con una bottiglia un 17enne

Siniscola, arrestato dalla polizia per tentato omicidio l’uomo che ha colpito alla testa con una bottiglia un 17enne.

Nella mattinata di ieri la polizia ha eseguito l’ordinanza 2182/19, con la quale il gip di Nuoro ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari, per il reato di tentato omicidio, nei confronti di Giovanni Carzedda, nuorese di 28 anni,  residente a Siniscola, lavoratore stagionale.

Alle ore 2 circa del 14 ottobre scorso, in via Nuoro, nel corso dei festeggiamenti in onore di N.S. delle Grazie, a seguito di una lite verbale scaturita per futili motivi, uno studente 17enne di Siniscola era stato colpito alla testa da una bottiglia di vetro lanciata da un persona successivamente identificata in Carzedda. Il minorenne, trasportato all’ospedale civile di Nuoro, è stato sottoposto ad intervento chirurgico d’urgenza per trauma cranico con emorragia celebrale. Le conseguenti indagini della Squadra Mobile e del Commissariato hanno consentito ai poliziotti di raccogliere gravi e univoci elementi di responsabilità nei confronti del 28enne, catturato nella mattinata di ieri.

Attualmente la vittima, che non è in pericolo di vita, è ricoverata nel reparto di Neurochirurgia.   


In questo articolo: