Silvia, insegnante al Siotto: “Molte alunne raccontano di molestie subite per strada”

Nel giorno dedicato alle donne, anche Cagliari scende in piazza per dire “no” a violenza e discriminazione. Silvia Martelli, 59 anni, docente del Siotto: “Non c’è ragazza che non abbia una brutta esperienza da raccontare”. GUARDATE il VIDEO

Si definisce “femminista, fin da quando avevo sedici anni”. Silvia Martelli, cinquantanove anni, insegna al liceo classico cagliaritano Siotto. Da poco ha tenuto anche un corso dedicato alle relazioni di genere: “Non c’è una ragazza che non abbia vissuto un’esperienza da raccontare, dalla violenza all’insulto, passando per la discriminazione, in qualunque momento della giornata”. E l’età media è quella, appunto, delle liceali: “Dai 14 ai diciannove anni”, ricorda la prof.
“Purtroppo, ancora oggi, esistono troppi stereotipi, partendo dal linguaggio, che divide ancora i ruoli tra uomo e donna. La stessa lingua italiana non ha ancora recepito questa differenza”, prosegue la 59enne. Quali consigli dare a una giovane in difficoltà? “Bisogna parlarne subito con un adulto, sempre chiedere aiuto e mai vergognarsi, sono gli uomini a essere gli unici responsabili. Nelle relazioni con i ragazzi massima attenzione, se lui si mostra ossessivo o le chiede di non vestirsi in un certo modo, bisogna essere pronte a lasciare”.