Siliqua, addio a tzia Gina Cuccu: si è spenta all’età di 97 anni

Il paese perde la sua nonnina: per tanti anni è stata una delle “guaritrici” più celebri in Sardegna

La nonnina di Siliqua non ce l’ha fatta: tzia Gina Cuccu si è spenta lo scorso 3 settembre dopo quasi un secolo di vita, durante il quale non ha mai lasciato la sua terra: una siliquese “doc”. L’anziana donna era anche una tra le più longeve del paese ancora in vita. Era nata a Siliqua il 3 Marzo del 1918. Si era sposata il 22 Giugno 1940, con Giulio Corda, scomparso diversi anni fa.  Dalla loro relazione sono nati otto figli, 12 nipoti e 8 pronipoti. La sua vita è stata molto intensa, sia nell’attività lavorativa che nel sociale. Lavorava nei campi e in campagna, raccogliendo tutti i prodotti che essa offriva (asparagi, funghi, lumache, cardi selvatici, pere, etc.). Raccoglieva il grano e con la farina ottenuta lavorava il pane in casa per il fabbisogno familiare. Durante il tempo libero collaborava per organizzare le feste religiose. Per la festa di santa Margherita era un suo compito realizzare gli addobbi del carro, con dei fiori di carta che andavano ad abbellire la santa. Inoltre, faceva anche parte del comitato di Santu Jacu (San Giacomo). La Domenica delle palme, si attivava per preparare i palmizi da benedire sia per il parroco che per i compaesani. Ultimamente trascorreva le sue giornate cantando le sue filastrocche e raccontando i popolari “contixeddus de forredda”  rallegrando così la giornata ai suoi familiari. Molto nota a Siliqua, nell’hinterland e nell’Isola (Nuoro, Oristano, Sassari, Villacidro) per la pratica de “sa mexina sarda” che però da diversi anni, non praticava più a causa della sua età avanzata e dei suoi problemi fisici. In passato, alcune persone sono venute anche da Roma per un problema di sciatica. Faceva anche la medicina per allontanare gli uccelli dai frutteti e dalle vigne. Ora all’età di 97 se n’è andata serenamente. I funerali si sono svolti ieri nella parrocchia San Giorgio in Siliqua.


In questo articolo: