Selargius, sindaco e assessori più ricchi: ok agli aumenti di stipendio, tesoretto di 47mila euro

Portafogli più gonfi. Il sindaco Concu guadagnerà 3mila euro al mese sino a giugno, 1372 per gli assessori Bernardi e Porqueddu, 686 euro per i loro colleghi Ragatzu, Gessa e Argiolas perchè non sono in aspettativa dal lavoro. Per il presidente Antonio Melis 1387 euro mensili sicuri sino a dicembre. L’unica ad avere rifiutato l’extra è la vicesindaca Gabriella Mameli


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Selargius sceglie di sfruttare appieno la legge regionale del 2022 che stabilisce che le indennità di sindaci e amministratori locali sardi siano parametrate a quelle del presidente della Regione (che ammonta a 13800 euro) e, per i prossimi sei mesi, sindaco e assessori guadagneranno di più. C’è la determina, pubblicata sul sito del Comune, con tutti i dati. Il tesoretto complessivo a disposizione supera di poco i 47mila euro: il sindaco Gigi Concu potrà contare su un’indennità mensile, sino a giugno 2024, di tremila euro. Portafogli più pesanti anche per l’assessora Oriana Bernardi e il suo collega Sandro Porqueddu: entrambi arriveranno a ottenere, ogni trentuno giorni, 1372 euro. Indennità dimezzate per gli altri tre assessori della Giunta Concu: Rita Ragatzu, Lugi Gessa e Claudio Argiolas avranno “solo” 686 euro. Il motivo? Sono lavoratori dipendenti che non hanno richiesto aspettativa dal lavoro. L’unica ad avere rinunciato all’extra è la vicesindaca, Gabriella Mameli.
Novità anche per il presidente del Consiglio, Antonio Melis: 1387 euro mensili sicuri, almeno per lui, sino a dicembre.


In questo articolo: