Selargius, Riccardo Cioni fuori dalla Giunta: dopo il cambio di ‘casacca’ arriva il ritiro delle deleghe

L’ormai ex assessore Riccardo Cioni è, quindi, ufficialmente fuori dall’esecutivo selargino: “Una decisione doverosa e che non ha niente di personale” ha commentato il primo cittadino Gigi Concu

Selargius – Cioni fuori dalla giunta: dopo il cambio di partito, arriva il ritiro delle deleghe da parte del sindaco Gigi Concu.
L’ormai ex assessore Riccardo Cioni è, quindi, ufficialmente fuori dall’esecutivo selargino: “Una decisione doverosa e che non ha niente di personale”, premette il primo cittadino. “Riccardo ha deciso autonomamente di intraprendere un nuovo percorso politico all’interno del neonato gruppo consiliare del Psd’Az, pertanto sono venute meno le condizioni che tre anni fa mi portarono – dietro indicazione dell’allora suo partito (i Riformatori) – a nominarlo assessore. Al di là dell’aspetto più strettamente politico credo sia anche una questione di coerenza e trasparenza nei confronti degli elettori. Si inizia un nuovo cammino eliminando ogni possibile spigolatura, che un domani, se vi sarà indicazione dei nuovi colleghi di partito, lo potrebbe anche riportare a ottenere una delega”.
Questo l’annuncio del sindaco Concu, al termine della seduta di consiglio di ieri sera, durante la quale è stata ufficializzata la nascita del gruppo Psd’Az (annunciato in conferenza stampa martedì mattina). Al suo interno il consigliere di minoranza Paolo Nicola Schirru – ex Partito dei sardi -, il collega di opposizione Gigi Piras – entrato con la lista civica Selargius Futura -, il consigliere di maggioranza Andrea Colombu che ha deciso di lasciare i Riformatori. Intanto i gruppi di maggioranza portano avanti il confronto necessario per stabilire la collocazione della compagine appena formatasi all’interno dello scacchiere di piazza Cellarium. “Prendiamo atto e ringraziamo della stima manifestata dal capogruppo Psd’Az Schirru che in conferenza ha manifestato la volontà del gruppo di passare in maggioranza, ma chiaramente una manifestazione d’intenti davanti alla stampa non basta”, chiarisce il sindaco. “Parliamo di una compagine che in Regione fa parte della coalizione di centrodestra e che siamo felici abbia posto le basi anche a Selargius. Come già spiegato è in corso un confronto con i gruppi consiliari che suppongo coinvolgerà anche i vertici del Psd’Az. Una nuova realtà che accogliamo con favore e alla quale auguro a nome di tutta la maggioranza un buon lavoro sperando possa contribuire attivamente all’unico obiettivo perseguito da questa amministrazione da inizio legislatura: il bene di Selargius”.


In questo articolo: