Sardegna, sgominata banda di trafficanti di droga: 8 in manette, sequestrate 30mila piante di marijuana

Maxi operazione dei carabinieri anche a Cagliari, nel sacco una banda di produttori di droga con piantagioni in tutta l’Isola. In azione 150 militari, i dettagli

I carabinieri hanno sgominato una banda di produttori e trafficanti di droga che, da tempo, stava operando in diverse zone della Sardegna. L’operazione è scattata all’alba nelle province di Cagliari, Sassari, Nuoro e Oristano: otto persone sono finite in manette e ci sono venticinque indagati. A coordinare la delicata operazione i carabinieri del comando provinciale sassarese, che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di nove indagati. Le accuse sono pesantissime: associazione a delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti. Ci sono 150 militari in azione, con il supporto di due elicotteri e anche delle unità cinofile: le perquisizioni stanno ancora andando avanti. Nel corso delle indagini sono state sequestrate ben trentamila piante di canapa indiana, coltivate in varie piantagioni, tutte illegali, realizzate in diverse parti della Sardegna. Il business illegale è stato stroncato dopo mesi di indagini.


In questo articolo: