Sardegna, salasso trasporti: “Tirrenia aumenta i prezzi del 30%, la nave costa più della casa vacanze”

Vacanze salate in vista, l’allarme dell’agente di viaggi Franco Turco: “Siamo la regione più richiesta in Italia ma per un volo low cost bisogna pagare 20 euro per un trolley: un film di guerra, dove sono il garante della concorrenza e la Regione?”. È successo anche a voi? Raccontateci le vostre storie!

Franco Turco agente di viaggi a Radio Casteddu: “Siamo partiti un po’ in confusione, da zero lavoro a 1000 in 10 giorni e la gente è come in crisi d’astinenza da viaggio. Abbiamo venduto tantissimi pacchetti sulla Sardegna e questo non succedeva da tempo. Questo è il fatto più positivo: la Sardegna è la regione più richiesta oggi in Italia”.
C’è un aspetto negativo però: i trasporti. Compagnie come la Tirrenia stanno aumentando i prezzi del 30% e quelle degli aerei low cost si sono inventate il trucco del bagaglio, per cui, ormai, il bagaglio viene estrapolato dal biglietto e pagato a parte”. Una cifra non indifferente soprattutto se si pensa ai voli con doppio scalo. Per esempio, se si vuole andare a Copenaghen, Cagliari – Bergamo e Bergamo Copenaghen si paga 20 euro per 4 voli: “Un semplice trolley mi viene a costare 80 euro. Bisognerebbe obbligare le compagnie low cost a includere il bagaglio nel biglietto del posto a sedere. La Tirrenia, 30% in più, è un film di guerra: abbiamo decine di case che erano state affittate e siamo stati chiamati dopo che hanno visto i biglietti in nave, troppo alti. La nave costa più dell’affitto della casa. Dovrebbe intervenire sia il garante della concorrenza e che la regione Sardegna”.


In questo articolo: