Sardegna, riceve un falso sms e cede le credenziali del conto postale: 28enne derubata di quasi 7 mila euro

Ingenuamente, e senza maggiori accertamenti presso l’ufficio postale, la donna ha abboccato e ha aderito alla richiesta. La truffatrice è riuscita così a sottrarre dal conto della vittima la cifra di 6800 euro.

Ieri a San Gavino Monreale, a conclusione di un’attività d’indagine intrapresa dopo una querela presentata da una ventottenne, i carabinieri hanno denunciato per truffa aggravata una quarantenne di Pompei, disoccupata e con precedenti, e un 22enne pakistano residente a Napoli, di fatto irreperibile, anch’egli censito in banca dati delle forze di polizia. In particolare si è accertato che sono stati inviati sul cellulare della denunciante da un’utenza intestata a un pakistano (probabilmente un prestanome) messaggi apparentemente credibili delle Poste Italiane, dove veniva richiesto di inserire le proprie credenziali d’accesso dopo l’apertura di un apposito link, allo scopo di risolvere problemi di fruibilità del conto corrente postale. Ingenuamente e senza maggiori accertamenti presso l’ufficio postale di San Gavino, la donna ha abboccato e ha aderito alla richiesta fraudolenta. In tal modo la truffatrice è riuscita a sottrarre dal conto della vittima la cifra di 6800 euro. I carabinieri sono riusciti a identificare l’autrice dell’imbroglio andando a verificare con l’ausilio dei colleghi del luogo e tramite l’amministrazione delle Poste su quale conto quel denaro fosse confluito e chi ne avesse la disponibilità.


In questo articolo: