Sardegna Pride, 40 giorni di appuntamenti in tutta l’isola

Da Cagliari a Orani, ecco tutte le fiaccolate e le mostre contro l’omotransfobia: Queeresima 2015

 Un’agenda ricca di appuntamenti che per quaranta giorni coinvolgeranno l’isola, passando per Cagliari, Oristano, Tortolì, Sassari, Carbonia, Assemini e Orani.

Il programma Queeresima 2015 è stato presentato nella sala dell’ex Giunta del Palazzo Civico da Carlo Cotza, rappresentante di ARC, Associazione Culturale Gay Lesbica Bisessuale Transgender Cagliari e particolarmente sostenuto dall’amministrazione comunale, promotrici dell’iniziativa durante la conferenza stampa Enrica Puggioni, Assessore alla Cultura e Francesca Ghirra, Presidente Commissione Pari Opportunità. 

Queeresima è un progetto che nasce nel 2012 per la necessità di educare alle diversità, promuovere la cultura del rispetto e riflettere sul trascorso di ciascuno, come persona. Si parte sabato 16maggio alle 17.00 con l’inaugurazione alla MEM, per poi proseguire nel corso della serata ore 20.00 con la fiaccolata contro l’omotransfobia in piazza San Giacomo.  

Si espande oltre i confini della città di Cagliari e coinvolge l’intero mondo dell’arte con mostre, danze, cinema,teatro, manifesti politici, seminari attivi e con la partecipazione di ospiti fissi come Rossella Faa, Chiara Effe e Francesca Marcialis.

Il tema della quarta edizione si collega alla domanda “chi siamo?” è un invito attivo per riflettere sulla nostra identità. Viene tradotta in un manifesto politico e partecipativo che tutti possono compilare su queeresima.it attraverso un curioso cruciverba. Non solo, tutti possono dar voce alla propria natura in massimo 500caratteri inviando a:

queeresima@gmail.com

facebook: Queeresima Cagliari

Whatsapp: +393924553756

 Nell’agenda 2015 non mancano le novità, la manifestazione sarà ospitata dai comuni di Assemini, il 12 Giugno con cinema Pride ore 20.30, e il piccolo Comune emancipato di Orani, il 14 Giugno con la mostra “Mi prendo mi porto..sono” alle 19.30. A chiudere il Queeresima 2015 sarà il SARDEGNA PRIDE che quest’anno ritorna a Cagliari. Il 27 Giugno le vie del centro si tingeranno di colori vivaci, da Piazza Giovanni, Via Dante, Via Sonnino fino a Via Roma.  

In realtà l’ARC non chiude le serrande della sua attività con il corteo del 27 Giugno, ma il suo impegno dura tutto l’anno. La collaborazione con l’Università Degli Studi di Cagliari sta creando uno spazio che raccoglie le richieste d’aiuto di chi si trova in una situazione di disagio familiare e sociale, “CI SIAMO” uno sportello d’ascolto e prima accoglienza. “La capacità di fare rete in modo trasversale riuscendo a toccare tanti temi in tutti i mondi, penso all’impegno nella scuola con l’obbiettivo di sovvertire gli stereotipi, educare alla differenza, al senso di libertà e alla convivenza civile, impegno che va rafforzato” ha detto l’Assessore Puggioni. Le iniziative Queeresima sono patrocinate dal Comune di Cagliari, godono della collaborazione CGL e hanno Gay.it come partner ufficiale.  

Ulteriori informazioni su: Queeresima.it

 


In questo articolo: