Sardegna, “caddozzi” dei rifiuti in campagna beccati con le fototrappole: “Multati e denunciati”

Maxi sacchi pieni di rifiuti abbandonati nelle campagne della zona di Oliena, ma arriva l’occhio implacabile delle telecamere: “Con le buone maniere non sempre si ottengono i risultati sperati, gli inviti al senso civico sono caduti nel vuoto”

Beccati da videotrappole e fototrappole mentre abbandonano rifiuti nelle campagne. Succede a Oliena: il Comune guidato dal sindaco Sebastiano Congiu, dopo numerosi appelli al rispetto del senso civico, ha deciso di utilizzare il pugno di ferro: “Con le buone maniere non sempre si ottengono i risultati sperati. Dopo tante comunicazioni e inviti ad un buon senso civico andati a vuoto, abbiamo posizionato diverse “fototrappole” e “videotrappole” in varie zone del paese e, in accordo con la Guardia Forestale, in alcuni punti sensibili dell’agro di Oliena. Stiamo provvedendo in questi giorni a sanzionare, ed in alcuni casi a denunciare, queste ed altre persone sorprese nell’atto di abbandonare rifiuti di vario genere”, spiegano sulla pagina ufficiale Facebook del Comune del Nuorese, pubblicando a corredo anche alcune fotografie.

“Sin dal primo giorno di insediamento il nostro impegno per una corretta differenziazione e conferimento dei rifiuti è sempre stato massimo. I risultati nel tempo si sono visti chiaramente, con un abbassamento notevole della percentuale di indifferenziata prodotta. Oliena inoltre è riconosciuta da tutti come paese operoso, civile, pulito e ospitale. Non possiamo permettere che pochi maleducati intacchino questa nostra buona reputazione. Rinnoviamo l’invito al rispetto delle regole, ricordando che è consentito l’accesso all’Ecocentro Comunale di Istei, previo appuntamento, per il conferimento di tutte le tipologie di rifiuto autorizzate, dal lunedì al venerdi dalle ore 8.00 alle ore 12.00 al umero verde 800181401. Ricordiamo inoltre, qualora ce ne fosse bisogno, che nei contenitori per gli indumenti usati vanno portati capi utilizzabili, quindi in buono stato, non gli “stracci”, i quali devono essere invece conferiti in discarica.
Grazie per la collaborazione. Oliena la cambiamo insieme”.


In questo articolo: