Rogo di Siniscola, i lavoratori di Forestas devolvono un contributo in beneficenza

Solidarietà agli abitanti della Baronia colpiti dall’incendio: i lavoratori di Forestas hanno deciso di devolvere un contributo di 6mila euro

I lavoratori dell’Agenzia Forestas, per dare un ulteriore aiuto concreto a Siniscola dopo aver lottato 2 giorni contro il rogo, hanno deciso di divolvere in beneficenza un contributo economico attraverso il principale sindacato dell’Agenzia, il Sadirs-Forestas, insieme al Sadirs Regione. 
Un segnale concreto, per un problema che tocca al cuore tutti coloro che lottano contro gli incendi e conoscono, purtroppo bene, la devastazione che resta sul campo dopo un rogo del genere:

“Gli incendi portano distruzione e dolore nei territori della Sardegna: lo sanno bene i lavoratori di Forestas, che contro questa piaga lottano quotidianamente in prima linea insieme agli altri soggetti del sistema Antincendio della Regione Sardegna. Per questo siamo profondamente dispiaciuti per l’immane tragedia ambientale ed economica che ha colpito pesantemente diverse famiglie e aziende agricole per l’incendio divampato tra domenica 28 luglio e lunedì nel territorio di Siniscola. Pur impegnandosi alacremente contro la furia del fuoco, i nostri colleghi, lavoratori di Forestas impegnati con la Protezione Civile nella più difficile Campagna Antincendio degli ultimi tempi, nulla hanno potuto, oltre a lottare sul campo per limitare i danni a cose e persone – e dopo la battaglia – desiderano portare la propria solidarietà ai più sfortunati. Le Segreterie del Sadirs Regione e quella del Sadirs Forestas intendono partecipare concretamente alle azioni di solidarietà in atto in queste ore in tutta l’Isola per aiutare la famiglie colpite dalla mano assassina che ha appiccato l’incendio, trasformando in cenere 600 ettari di territorio, uccidendo centinaia di capi di bestiame e distruggendo capannoni nella zona industriale, strutture e fienili di aziende agricole, trattori ed altre attrezzature. I direttivi del Sadirs Regione e del Sadirs-Forestas hanno deciso, dopo aver consultato i propri iscritti, di devolvere 6000€ per l’acquisto di materiali e beni necessari a coloro i quali hanno subito i maggiori danni dall’incendio. Perché quando si conosce la furia distruttiva del fuoco, le parole non bastano”.


In questo articolo: