Ritorna a Cagliari “Leggendo Metropolitano”, festival di letteratura

Mercoledì 1° giugno prende il via a Cagliari l’ottava edizione di Leggendo Metropolitano nelle cornici suggestive dei Giardini Pubblici e del Teatro Civico di Castello

Dal 1° giugno Cagliari si tinge dei colori di Leggendo Metropolitano, il Festival Internazionale di Letteratura che proprio in questi giorni ha ottenuto anche l’alto patrocinio del Parlamento europeo. Un grande riconoscimento che si aggiunge al patrocinio del MiBACT, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, e a quello del MAECI, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, per i suoi requisiti che lo contraddistinguono come un festival dalla “chiara dimensione europea”.

Oltre settanta gli ospiti, trenta gli appuntamenti di questa ottava edizione che fino al 5 giugno vedrà nomi illustri del Gotha letterario e scientifico, nazionale e internazionale, riflettere e confrontarsi sul tema di questa edizione: “Virtù e fortuna, la felicità a portata di mano”. Dalla capacità di coltivare le virtù, intese come impegno, conoscenza, rettitudine, responsabilità, lavoro, può ancora dipendere una vita buona, felice? O in un mondo che sembra ormai improntato sull’utilitarismo e indifferente ai principi etici che pone all’apice dei suoi valori, il successo, la fortuna, ha ancora senso parlare di virtù o tutto è lasciato all’imprevisto, al gioco, alla casualità?

Zygmunt Bauman, Tim Hunt, Ian McEwan, Marc Augè, George Ritzer, Petros Markaris, Bill Clegg, Suad Amiry, Aleksandra Kania, Massimo Cacciari, Vito Mancuso, Bruno Arpaia, Massimo Arcangeli, Filippo La Porta, Luca Crovi, Lirio Abbate, Giovanni Floris, Sandro Ruotolo, Filippo Ceccarelli, e tantissimi altri. Scrittori, giornalisti, scienziati, linguisti, politici, sociologi, psicologi, astrofisici, astronauti, editori, poeti e pensatori trasformeranno la città in un importante crocevia nel Mediterraneo tra sapere umanistico e sapere scientifico, ma soprattutto tra ragione e passione. Un programma denso di incontri tra cultura, scienze, economia, arte, scuola, filosofia, musica, poesia e letteratura a cui si aggiungono come sempre tante attività collaterali che vedono protagonisti anche le scuole, l’università e il pubblico. L’ingresso è libero e gratuito per tutti gli incontri.

Le location

Novità anche per le location: epicentro del festival di questa edizione saranno i Giardini Pubblici che si trasformeranno in una vera e propria “Cittadella Leggendo Metropolitano” al cui interno saranno organizzate tre aree distinte per accogliere i diversi eventi: Viale Giardini Pubblici, la Galleria Giardini Pubblici e il Grande Albero dei Giardini Pubblici. A queste si aggiunge il Teatro Civico di Castello, con il suo suggestivo tetto “open air”. Luoghi di storia e di grande fascino immersi in due quartieri tra i più belli della città, punti centrali della vita culturale cagliaritana, dove si articoleranno le serie di incontri dalle 18.00 alle 24.00 con i grandi autori selezionati dal direttore artistico Saverio Gaeta.

La logistica

Non è prevista nessuna chiusura al traffico né limiti di circolazione alle macchine, nel rispetto delle consuete norme  delle zone a ZTL. L’ingresso è gratuito e libero, non è necessaria la prenotazione dei posti, ma l’organizzazione raccomanda di arrivare con un po’ di anticipo, perché i posti a sedere sono limitati. Gli incontri con gli ospiti internazionali al Teatro Civico di Castello si svolgeranno con l’ausilio di una interprete per la traduzione simultanea. Si potranno quindi richiedere ai volontari presenti all’ingresso gli auricolari, previa consegna della carta d’identità, che verrà restituita alla fine dell’incontro. Gli appuntamenti con gli ospiti stranieri ai Giardini Pubblici si svolgeranno con l’interprete ma con traduzione consecutiva, senza l’utilizzo di auricolari.

Importante ricordare che le location saranno completamente accessibili anche alle persone con disabilità e saranno presidiate dai volontari del sostegno del festival, a disposizione per qualunque necessità.

I volontari e il progetto di intercultura Gulliver

Novantaquattro i volontari, i “leggendari” di Leggendo Metropolitano 2016, la cui collaborazione il Festival di Letteratura Internazionale cagliaritano porta avanti sin dalle prime edizioni. Un’occasione unica per i giovani studenti delle scuole e delle università dell’isola per acquisire esperienza sul campo nell’organizzazione e nella gestione di grandi eventi a carattere culturale, venire a contatto con i grandi autori della letteratura e della scienza, conoscere nuove persone, imparare a lavorare in gruppo, divertirsi.

Quest’anno Leggendo Metropolitano insieme ad altri due festival di approfondimento culturale, Pistoia – Dialoghi sull’uomo e Il senso del ridicolo a Livorno, si sono strutturati con Gulliver, il progetto di scambio interculturale per i giovani volontari. Da Pistoia arriveranno nei giorni di Leggendo Metropolitano tre studentesse universitarie selezionate tra le tante candidature che voleranno in Sardegna per lavorare a fianco dei volontari di Cagliari

1° giugno – anteprima Leggendo Metropolitano

Mercoledì 1° giugno alle ore 19.30 l’anteprima ufficiale di leggendo Metropolitano è con l’incontro inaugurale “Perdere, perdersi, ritrovarsi” alla Galleria Giardini Pubblici. Protagonista Bill Clegg, brillante agente letterario di successo newyorkese, autore di un memoir dal titolo “Ritratto di un tossico da giovane” (Einaudi – Stile Libero 2011) e del romanzo “90 giorni” (Il Saggiatore 2013). Una piccola promettente agenzia letteraria, trent’anni e una vita in ascesa. Poi il baratro, la dipendenza impietosa da crack e alcolici, la discesa agli inferi, e un incubo senza fine. Il dolore dell’esistenza, la solitudine, il buio delle stanze d’albergo. Con Marco Zurru, sociologo dell’economia dell’Università di Cagliari, l’autore statunitense indagherà sul dolore della sua esistenza spezzata nella quale ha cercato di mettere ordine. Perdere e perdersi è molto facile, come lo è cercare di ricucire gli strappi e ritrovarsi, ricominciare. Dipende dalle nostre scelte, da ciò che siamo disposti a donare, da quanto siamo disposti ad accogliere gli altri, e capire finalmente dove siamo diretti. A tradurre i pensieri e le parole di Clegg sarà l’interprete Milena Finazzi.

Alle ore 21.00 sempre alla Galleria Giardini Pubblici, il giornalista e scrittore Filippo Ceccarelli sarà protagonista dell’incontro “La storia tribale dei 70 anni di Repubblica Italiana”. Una sobria analisi, più antropologica che politica, di questi primi settant’anni della nostra Repubblica, per meglio comprendere come si è giunti ai giorni nostri. Dal 2005 a Repubblica, ma prima ancora a Panorama e alla Stampa, Ceccarelli è autore di diversi libri sulla storia della politica italiana dal punto di vista degli scandali sessuali e non solo. Gli ultimi: “La suburra. Sesso e potere: storia breve di due anni indecenti” (2010) e “Come un gufo tra le rovine” (2013), entrambi editi da Feltrinelli.

Tra le attività collaterali che coinvolgono gli studenti delle scuole anche il progetto Book Camp che si rivolge ad una delle fasce più sensibili e nevralgiche per il futuro della nostra società: i ragazzi dai 12 ai 18 anni. L’incontro con scrittori, scienziati, filosofi o giornalisti  che raccontino la passione e l’amore per la loro professione può generare nei giovani un importante senso di responsabilità e, nel contempo, una forte presa di coscienza. Incontri riservati esclusivamente ai giovanissimi, no adulti.

Nelle mattine del 3 e del 4 giugno dalle 10.30 alle 12.30 si terranno così all’ombra del Grande albero secolare dei Giardini Pubblici di Cagliari due appuntamenti al giorno. Venerdì 3 alle 10.30 i ragazzi delle scuole che hanno aderito all’iniziativa incontreranno Zigmunt Baumann e Alexsandra Kania, mentre alle 11.30 sarà la volta di Suad Amiry. Sabato 4 alle 10.30 l’appuntamento è invece con Antonella Bukovaz e alle 11.30 con Ian McEwan.

E ancora il progetto Leggendo l’ambiente. Grazie alla collaborazione con Legambiente saranno quattro gli appuntamenti gratuiti e aperti a tutti per scoprire e conoscere la città di Cagliari non solo dal punto di vista metropolitano ma anche ambientale e naturalistico. Il 29 maggio il ritrovo è nella Spiaggia di Giorgino, dalle ore 9.30 per l’anteprima di Spiagge pulite; il 2 giugno, Festa della Repubblica, In cammino sulla Sella del Diavolo verso il Tempio di Astharte, Capo Sant’Elia e Sella del Diavolo, dalle ore 9.00; il 3 giugno l Da Castello a Villanova: le mura sono memoria, alla scoperta delle strade, delle piazze e dei monumenti dei quartieri cagliaritani Castello e Villanova, dalle ore 17,45; infine il 4 giugno Da Castello al Porto: sulle orme dell’Imperatore, una imperdibile passeggiata notturna sotto le stelle tra i Quartieri più suggestivi di Cagliari, ricchi di storia e fascino: Castello, Stampace, Marina e Porto di Cagliari, a partire dalle ore 23,45.

Per ragioni organizzative si richiede l’iscrizione di partecipazione, tramite l’invio di una mail all’indirizzo [email protected], indicando il numero di partecipanti.

 

Tutte le info e il programma dettagliato di tutte le giornate sul sito ufficiale www.leggendometropolitano.it