Regione, scuola, sportelli, editoria, festival: progetti lingua sarda

La Regione ha investito  principalmente sulla scuola le risorse disponibili per la tutela e la valorizzazione della lingua sarda, per favorire l’apprendimento e la conoscenza da parte delle nuove generazioni

Non è mancato il sostegno agli importanti presidi rappresentati dagli Sportelli linguistici diffusi nel territorio. Investire soprattutto nella  scuola e negli sportelli ha permesso di garantire i livelli occupazionali degli operatori linguistici che, impegnati da anni sul campo, hanno raggiunto una professionalità che la Regione intende sostenere e riconoscere.
 Inoltre, a fronte di un decremento costante delle risorse statali (legge 482/99) l’Amministrazione si è impegnata a stanziare fondi integrativi crescenti, per assicurare e potenziare il servizio degli  Sportelli linguistici.  

Per promuovere e sostenere l’uso della lingua anche in campo artistico, innovando nella tradizione, la Regione Sardegna, nel novembre del 2015, ha finanziato  e ospitato a Cagliari – in collaborazione con l’Agenzia regionale per la lingua Friulana – il Suns Festival, kermesse musicale riconosciuta a livello europeo.
 Si è parlato anche di questo durante l’iniziativa “Limba faeddada, lingua bia”, promossa dalla Regione e in corso nella giornata odierna nella Sala Anfiteatro di via Roma a Cagliari, alla presenza di operatori del settore, insegnanti e amministratori, esponenti del mondo accademico.

I dati:

Scuola. La Regione ha stanziato (nel 2015) 900 mila euro per l’insegnamento della lingua sarda nelle scuole di ogni ordine e grado coinvolgendo 131 istituti con 277 progetti (scuola dell’infanzia:  108, primaria: 101, secondaria: 68),  cura di 98 docenti, 29 interni alla scuola e 69 esterni (il 70%) .

Sportello linguistico Regionale.  Per il funzionamento del servizio sono stati destinati 150 mila euro. Sono 5 gli esperti di lingua sarda e catalana divisi tra Cagliari,  Sassari e Alghero, che provvedono alla traduzione di atti e documenti ufficiali, alla stesura bilingue di depliant, brochure informative, calendari e alla promozione di altre iniziative utili alla diffusione e alla visibilità e prestigio della lingua sarda e catalano di Alghero.

Sportelli linguistici comunali.  Per garantire e potenziare il servizio nei 156 comuni coinvolti, e l’impiego di 70 operatori, la Regione, a fronte del decremento delle risorse statali (legge 482/99), è intervenuta con un finanziamento di 500 mila euro.

Editoria. Per la produzione e diffusione dell’informazione e progetti culturali in lingua sarda attraverso i media sono state finanziate 5 emittenti tv con 2milioni 400mila euro e 13 radio con 100 mila euro.

Festival. La Regione, in accordo con l’Agenzia regionale per la lingua Friulana, ha portato il 28 novembre 2015 al Teatro Massimo di Cagliari, con un finanziamento di 40mila euro, la VII Edizione del Festival della Canzona Minoritaria “Suns Festival”. La competizione canora ha avuto di recente il riconoscimento europeo EFFE (Europe for  Festivals, Festivals for Europe).