Rapinò una tabaccheria a Monserrato: in manette 28enne incensurato

Arrestato il presunto autore della rapina avvenuta lo scorso 23 dicembre in una tabaccheria di Monserrato. Il complice in fase di identificazione

Arrestato il presunto autore della rapina avvenuta in un tabacchino di Monserrato lo scorso 23 dicembre. I carabinieri della Norm di Quartu e della stazione locale, hanno messo le manette ai polsi questa mattina, a C.S., 28 anni, incensurato del posto. È accusato di rapina, detenzione abusiva di armi da fuoco e contraffazione.

L’uomo col volto travisato e armato di pistola era entrato nella tabaccheria la sera prima della vigilia di Natale. Con l’aiuto di un complice (in fase di identificazione), aveva portato via l’incasso di oltre 4 mila euro per poi dileguarsi a bordo di un motorino con la targa contraffatta. La fuga non durò molto perché i due ebbero un incidente, ma riuscirono comunque a fuggire a piedi.

Le lunghe e meticolose indagini, incentrate sullo studio delle immagini dell’impianto di videosorveglianza, sul motociclo abbandonato, sulle celle telefoniche e altre tracce lasciate dai due hanno consentito di identificare uno dei rapinatori. L’uomo si trova ora in carcere a Uta.