Rapina al centro Tim di Carbonia, denunciate due persone: le prove in una chat sugli smartphone

I presunti autori sono due pluripregiudicati di Carbonia, di 30 e 40 anni

A seguito della rapina di ieri sera a Carbonia, presso il centro Tim in via Arsia, verso l’orario di chiusura, l’immediato intervento del Norm, che ha eseguito un primo sopralluogo (per la ricerca delle tracce degli autori del reato) e ascoltato le testimonianze di coloro che potevano fornire elementi utili allo sviluppo delle indagini, ha consentito di identificare due persone di Carbonia con precedenti di polizia.

I militari, nel corso delle perquisizioni nelle rispettive abitazioni dei due, hanno rinvenuto gli indumenti usati per commettere il reato, e da prime verifiche sui loro telefoni sono emerse delle chat con chiari indizi a loro carico. Sono stati per tanto denunciati per rapina aggravata dall’uso di armi. Nel frattempo continuano gli accertamenti dei carabinieri per arricchire il quadro probatorio di ulteriori particolari.

I presunti autori sono L. N., di Carbonia, 30 anni, pluripregiudicato e S.V., anche lui di Carbonia, 40 anni, pluripregiudicato. Sono stati sottoposti a sequestro due smartphone in cui i due indagati si accordavano per la spartizione del provento della rapina. Inoltre sono stati sequestrati un giubbotto piumino Leaghear nero, utilizzato per la rapina e guanti in lattice blu simili a quelli utilizzati dallo stesso per perpetrate la rapina.


In questo articolo: