Quartu, società immobiliare evade il Fisco per tre anni: scoperto “buco” da 54mila euro

Un fiume di denaro nascosto, dal 2014 al 2016, al Fisco: ennesimo caso di evasione totale scoperto dalle Fiamme Gialle

Cinquantaquattromila euro nascosti al Fisco, frutto di imposte dirette e Iva, nascosti al Fisco. Così ha agito, per tre anni, una società immobiliare di Quartu Sant’Elena: dal 2014 al 2016, stando alle indagini svolte dalla compagnia della Guardia di Finanza di Cagliari, l’evasione è stata totale. Per i finanzieri è stato sufficiente controllare tutti i movimenti di soldi con la contabilità della stessa società: i conti, in parole semplici, non sono tornati. All’appello sono mancati esattamente 54572 euro più altri 27919 di Iva. L’attività svolta dalle Fiamme Gialle rientra nell’ambito delle funzioni di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza ed è volta, da un lato, a contrastare i fenomeni di sfruttamento dei lavoratori e, dall’altro, ad assicurare le entrate delle risorse finanziarie che vengono sottratte, oltre ai fini fiscali, sotto il profilo previdenziale ed assistenziale.

 

Dall’inizio dell’anno, l’azione di contrasto all’evasione fiscale, ha consentito, con il solo riferimento agli evasoti totali, di far “emergere” 66 soggetti che non hanno presentato, seppur in presenza di una effettiva attività lavorativa, le previste dichiarazioni al Fisco, occultando, complessivamente ricavi per oltre 13,4 milioni di euro con una conseguente evasione dell’Iva per 3,4 milioni.