Quartu, in casa oltre mezzo kg di marijuana: arrestati due gemelli di 23 anni

Il blitz è scattato nella tarda serata, quando i poliziotti, dopo aver notato entrare l’ennesimo acquirente, hanno deciso di sorprendere i due spacciatori nel pieno della loro attività all’interno dell’appartamento.

Spacciavano in casa, arrestati a Quartu Sant’Elena due fratelli gemelli di 23 anni.

Continuano senza sosta i servizi contro lo spaccio degli stupefacenti, ulteriormente intensificati da parte della Polizia di Stato di Cagliari, in tutta l’area metropolitana, dove è più insistente il fenomeno del mercato illegale della droga.

Ieri, nel centro di Quartu Sant’Elena, i Falchi della Squadra Mobile hanno arrestato due gemelli di 23 anni, responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’attività di indagine condotta dagli investigatori ha accertato che i due fratelli detenessero e spacciassero sostanze stupefacenti presso la propria abitazione. In particolare, i poliziotti hanno notato che i giovani usavano far entrare coloro che si presentavano sotto casa per acquistare lo stupefacente, fornendogli le chiavi dell’appartamento, buttandole dalla finestra, in modo che potessero loro aprire direttamente il portoncino di ingresso.

Il blitz è scattato nella tarda serata, quando i poliziotti, dopo aver notato entrare con lo stesso metodo l’ennesimo acquirente, hanno deciso di sorprendere i due spacciatori nel pieno della loro attività all’interno dell’appartamento. I due hanno allora cercato invano di disfarsi della droga, ma gli investigatori della Squadra Mobile sono riusciti a bloccarli e a recuperare più di mezzo chilo di marijuana e 435 euro in contanti.

I due 23enni sono stati tratti in arresto per detenzione ai fini di spaccio e trattenuti presso la loro abitazione in attesa dell’udienza di convalida prevista per questa mattina.


In questo articolo: