Quartu, Francesco Piludu è il candidato sindaco del Pd: “Intese anche con i movimenti civici”

Classe 1981, consigliere comunale uscente, coordinatore ANCI Giovani Sardegna, il PD quartese ha scelto Piludu per l’esperienza maturata sul campo, per il suo spessore morale, per la sua visione programmatica e per uno sguardo alla Quartu del futuro senza dimenticare le tante emergenze che questa città dovrà affrontare: dalla viabilità al sociale

La direzione cittadina del Partito Democratico di Quartu Sant’Elena ha approvato un documento che incarica la Segretaria cittadina e la delegazione a «raggiungere le più larghe intese con le forze del centrosinistra e i movimenti civici» proponendo la candidatura di Francesco Piludu alla carica di Sindaco di Quartu.

Classe 1981, consigliere comunale uscente, coordinatore ANCI Giovani Sardegna, il PD quartese ha scelto Piludu per l’esperienza maturata sul campo, per il suo spessore morale, per la sua visione programmatica e per uno sguardo alla Quartu del futuro senza dimenticare le tante emergenze che questa città dovrà affrontare: dalla viabilità al sociale.

Il documento chiede alla Segretaria cittadina, Giuseppina Demurtas, e alla delegazione di rafforzare la coalizione di centrosinistra, presente in città e invita alla partecipazione e all’impegno «le forze più sane e vitali della società quartese quali l’associazionismo, il volontariato, le categorie produttive, le esperienze di partecipazione civica, i movimenti e i cittadini che insieme vogliono condividere e rendersi protagonisti di una proposta di riscatto e di crescita della nostra città».

 

La direzione «ribadisce le gravi responsabilità di chi ha sostenuto una amministrazione cittadina che ha fatto precipitare la città in una situazione di degrado, nell’inconsistenza di una maggioranza consiliare, nata all’insegna del trasformismo e in spregio alla volontà popolare. Le elezioni della prossima primavera – prosegue il documento –  possono rappresentare l’occasione per rispondere alle giuste richieste di cambiamento di svolta negli obiettivi e nelle modalità di azione trasparente, efficace, efficiente, avanzate dalla stragrande maggioranza dei quartesi».

 

Il documento è stato votato nella serata di venerdì 7 febbraio, alla presenza del Segretario regionale del PD, Emanuele Cani e del Segretario provinciale, Francesco Lilliu.  I due esponenti del Partito hanno espresso il loro massimo sostegno e la collaborazione nei confronti del PD cittadino, e della coalizione di centrosinistra, aperta e fortemente rappresentativa della società civile. In apertura della direzione, la Segretaria cittadina, Giuseppina Demurtas ha ricordato che il voto quartese rappresenta una sfida per tutto il PD e avrà una valenza politica rilevante.


In questo articolo: