Puliamo il mondo, centinaia di volontari in azione: gli appuntamenti a Cagliari

Ritorna l’appuntamento con Puliamo il Mondo: centinaia di volontari e volontarie insieme per ripulire strade, piazze, parchi, spiagge e sponde dei fiumi dai rifiuti abbandonati

Puliamo il mondo giunge alla sua 29° edizione con una tre giorni di appuntamenti in tutta Italia. La campagna di volontariato ambientale organizzata da Legambiente con l’obiettivo di ripulire strade, piazze, parchi, ma anche spiagge e sponde dei fiumi dai rifiuti abbandonati. Ma no solo, cercare di rendere il Pianeta un posto più salubre, spazzando via – insieme ai rifiuti –i preconcetti e i meccanismi che alimentano emarginazione, ingiustizie, soprusi: questo l’obiettivo di Puliamo il Mondo dai Pregiudizi, la campagna di Legambiente con il sostegno di un variegato comitato organizzatore di associazioni in prima linea nell’integrazione di migranti, comunità straniere, diversamente abili, nel recupero e reinserimento di detenuti ed ex detenuti, nella lotta contro le mafie e contro ogni forma di discriminazione, in favore delle fasce più vulnerabili della popolazione e della valorizzazione dei territori.

Una tre giorni che mobiliterà come sempre migliaia di volontari e volontarie, giovani e studenti, ma anche amministrazioni comunali, realtà aziendali e ben 39 associazioni che si occupano di ambiente, salute, migranti, comunità straniere, richiedenti asilo politico, detenuti, disabilità, salute mentale, discriminazione basata sull’orientamento sessuale e in prima linea su integrazione e giustizia sociale.

In Sardegna sono oltre 40 gli eventi che hanno visto l’adesione di comuni e aziende, oltre a quelli organizzati dai circoli di Legambiente.

“Puliamo il mondo è una delle campagne di Legambiente più seguite: siamo sempre molto felici di vedere una grande partecipazione popolare alle nostre iniziative – dichiara Annalisa Colombu, presidente di Legambiente Sardegna – Dobbiamo continuare il lavoro di sensibilizzazione su un problema che è di tutti, quello dei rifiuti, che non risparmia nessun angolo della nostra isola. Continuiamo a protestare insieme ai tanti giovani nelle piazza di tutto il Mondo con le Global Climate Strike per portare avanti il nostro messaggio, attraverso azioni di politica ambientale concrete come Puliamo il Mondo le attività del progetto Youth4Planetche ha preso il via in Sardegna il 18 settembre con la pulizia della Zona Universitaria di Buocammino. I tre appuntamenti di Puliamo il Mondo organizzati in Sardegna andranno a ripulire una spiaggia, un parco cittadino e una parte di un paese, e restituiranno ai cittadini e alle cittadine dei luoghi ripuliti dai rifiuti e usufruibili dalla collettività ”.

Gli appuntamenti

Puliamo il Mondo

25 Settembre 2021 – ore 15.00 – Litorale Sant’Elia, Cagliari a partire dalla Spiaggia della Diga

Evento organizzato nell’ambito dei progetti BeAsOne e Youth4Planet dai volontari di Legambiente Sardegna insieme ai ragazzi del Settore Giovanile del Cagliari Calcio, per ripulire il Litorale di Sant’Elia, un luogo simbolico per la città e per il quartiere che ospita lo stadio dal 1970. Questo evento è il primo di un percorso comune di iniziative per sensibilizzare cittadini e giovani ad adottare stili di vita sostenibili e a tutelare ambiente e territorio.

26 Settembre 2021 – ore 8.30 – Parcheggio di Via Montanaru, Sinnai

Evento organizzato dal Circolo Su Tzinnibiri di Sinnai, in collaborazione con il Comune di Sinnai, con l’obiettivo di riqualificare un luogo interessante dal punto di vista paesaggistico all’interno dell’abitato, che merita di essere valorizzato.

Punto d’incontro: Parcheggio di Via Montanaru, Sinnai.

Luogo di pulizia: area prospicente la via Funtaneddas, Sinnai.

In collaborazione con: Comune di Sinna, Associazione Socioculutrale Ardesi, Immoi

Puliamo il Mondo dai Pregiudizi:

26 Settembre 2021- ore 9.30 – Punto panoramico Belvedere Monte Urpinu, Cagliari

Evento organizzato dal Circolo di Cagliari per la tutela e la valorizzazione dei beni comuni e per offrire un’occasione di integrazione e di abbattimento dei muri e delle barriere culturali e sociali, attraverso azioni di cittadinanza attiva per promuovere la visibilità e la bellezza dei luoghi.

Punto d’incontro: Punto panoramico Belvedere Monte Urpinu, Cagliari.

Luogo di pulizia: area di Monte Urpinu.


In questo articolo: