Pula, baby vandali scatenati al palazzetto dello sport: danni ingenti

Imbrattati muri porte e finestre, i teppisti hanno tentato di mettere fuoco in diversi punti del palazzetto di Pula 

di Ignazia Melis

Vandali scatenati al palazzetto dello sport di Pula. Una baby gang in azione nella notte tra giovedi e venerdì, che ha seriamente danneggiato la struttura cara a tanti ragazzi del paese. Porte e muri sono stati imbrattati con la resina, il tappeto e il manto plastificato del basket sono stati seriamente danneggiati. Danni anche alle finestre, con la colla che è stata utilizzata per distruggere tutto quello che i vandali trovavano attorno. I teppisti hanno tentato addirittura di mettere fuoco in diversi punti della struttura, per fortuna senza riuscirci. E non contenti hanno fatto irruzione anche nel caseggiato adiacente al palazzetto, dove hanno rubato delle borse frigo cariche di alimenti, usate poi per banchettare all’esterno. Nel caseggiato sono infatti ospitati alcuni dei ragazzi delle Università italiane che lavorano negli scavi di Nora. Del raid teppistico si stanno occupando i carabinieri e anche il Comune, in particolare l’assessore Emanuele Farneti, che sta programmando gli interventi urgenti di sistemazione per il Palazzetto. E a colpire l’opinione pubblica del paese è soprattutto l’esistenza di una gang di giovanissimi che compiono atti di questo tipo.   

 


In questo articolo: