Primo caso di Coronavirus anche a Samatzai: “È già seguito dai medici” 

Il virus arriva nel paese di 1600 anime del sud Sardegna, l’avviso urgente del sindaco Cocco che attende di sapere quali persone sono entrate in contatto con il contagiato


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

C’è un primo caso di contatto da coronavirus anche a Samatzai. A comunicarlo al sindaco Enrico Cocco sono state le autorità competenti: “La persona è seguita dall’azienda sanitaria che ha immediatamente attivato i protocolli previsti; mi saranno comunicati i suoi contatti stretti e le relative misure da adottare nei loro confronti; le sue condizioni di salute al momento non destano preoccupazione, come amministrazione porgiamo i migliori auguri per una pronta guarigione. Oggi con la comunicazione ufficiale mi sono state date rassicurazioni sul fatto che saranno intraprese tutte le azioni tese al contenimento della diffusione del virus nel nostro comune”, dice Cocco. “L’amministrazione comunale monitorerà costantemente l’evolversi della situazione e provvederà tempestivamente ad attivare quanto si dovesse rendere necessario”.
“Continuano ad essere attive le misure igienico-sanitarie comunicate e diffuse in questi giorni, in particolare vi richiamo al rispetto della ordinanza numero 5 del 26 marzo 2020; invito ancora una volta ognuno di voi a rimanere a casa, uscendo solo in caso di necessità e urgenza, evitando ogni possibile contatto tra persone appartenenti a  nuclei famigliari diversi. Tutti noi, dimostriamo ora, senso di responsabilità verso noi stessi e verso gli altri, in particolar modo nei confronti delle persone anziane e immunodepresse che si è dimostrato, sono le più fragili e indifese rispetto agli effetti del contagio. Proteggi te stesso per proteggere gli altri. Contando sulla professionalità e la passione del personale sanitario, che saprà indicarci quanto dobbiamo fare. Uniamoci con un solo obbiettivo sconfiggere questo nemico invisibile che minaccia la nostra comunità”.


In questo articolo: