Piano Sulcis, cresce il numero di imprese con zona franca urbana

La rilevazione dell’Agenzia delle Entrate e del Ministero dello Sviluppo Economico indica che sono 3.282 le imprese che ora usano effettivamente il beneficio fiscale

Cresce il numero delle imprese del Sulcis Iglesiente che utilizzano il favorevole regime fiscale e contributivo della Zona Franca Urbana introdotta con il Piano Sulcis.
 
È quanto emerge dalla lettura degli ultimi dati, aggiornati allo scorso 2 settembre, dopo oltre un anno di applicazione della misura. La rilevazione dell’Agenzia delle Entrate e del Ministero dello Sviluppo Economico indica che sono 3.282 le imprese che ora usano effettivamente il beneficio fiscale.

L’andamento è in crescita: nei due precedenti rilevamenti erano infatti 2.932 e 2.572. Le imprese hanno ottenuto un beneficio fiscale e contributivo complessivo di oltre 31 milioni di euro, pari a circa un terzo delle risorse loro assegnate. “È un risultato importante – afferma Tore Cherchi, Coordinatore del Piano Sulcis – la Zona Franca Urbana sta avendo un grande impatto per le piccole imprese del territorio”. Circa un quarto delle aziende ammesse al beneficio fiscale e contributivo (4.375) non ne sta ancora effettivamente usufruendo. Il regime fiscale e contributivo della Zona Franca Urbana per le micro e piccole imprese (sino a 50 addetti) è stato finanziato con un fondo di 124,9 milioni di euro. La misura consente alle aziende di compensare imposte e contributi nel limite delle risorse assegnate e dello stesso fondo. Si tratta in pratica di un’esenzione su Ires/Irpef, Irap e Imposte sugli immobili di competenza statale.


In questo articolo: