“Paolo Truzzu e Jennifer Lopez, saluti dalla prima fermata: il sindaco scherza con la comunicazione?”

Questa volta a pubblicare il simpatico “meme” è la consigliera di opposizione Giulia Andreozzi, il centrosinistra non ha visto di buon grado l’invito del sindaco a Jennifer Lopez a venire a Cagliari. Mentre si sprecano le parodie sul web

“Paolo Truzzu e Jennifer Lopez, saluti dalla prima fermata: il sindaco scherza con la comunicazione?”. Questa volta a pubblicare il simpatico “meme” è la consigliera di opposizione Giulia Andreozzi, il centrosinistra non ha visto di buon grado l’invito del sindaco a Jennifer Lopez a venire a Cagliari. Mentre si sprecano le parodie sul web. “Una piccola riflessione sull’affaire Jennifer Lopez- scrive la consigliera Andreozzi sul web- se il sindaco di Cagliari avesse scritto la “lettera” a Jennifer Lopez sulla sua pagina Facebook, l’avrei trovata un’idea simpatica. Avrebbe ottenuto comunque lo scopo di far parlare di sé, perché la pagina Facebook del sindaco di una città come Cagliari non passa certo inosservata.
Ma inviare un comunicato stampa a centinaia di email di persone che lavorano e prendono seriamente il loro ruolo e pubblicarla su tutti i canali di comunicazione ufficiali del comune, sposta la cosa su un piano nettamente diverso. Delle due l’una: o il sindaco di Cagliari usa la comunicazione istituzionale per scherzare e quindi per fini che non le sono assolutamente propri, oppure ha seriamente scritto una lettera a Jennifer Lopez, che ha un numero di protocollo in uscita, che è stata anche tradotta in inglese in modo da renderla comprensibile alla destinataria e con la quale davvero spera di convincere l’artista a trasferirsi a Cagliari, per dare chissà quale lustro alla città. Non so cosa sia peggio”, conclude Giulia Andreozzi. E se Jennifer Lopez invece rispondesse davvero al sindaco Truzzu?


In questo articolo: