Ospedale Marino, allarme pulci in Ortopedia: due camere inagibili

Pulci e pidocchi di piccione trovati nei letti dei pazienti. La Fials: “E’ assurdo, un rischio per operatori sanitari e le persone ricoverate”. La direzione sanitaria: “Disinfestazione eseguita, lunedì ci sarà il sopralluogo”

Pulci e pidocchi di piccioni nei letti dei pazienti ricoverati nel reparto di Ortopedia dell’ospedale Marino di Cagliari. Nell’ultima settimana due gli episodi segnalati dai parenti di alcune persone ricoverate, e altrettante stanze chiuse perché inagibili per la presenza di parassiti. “È assurdo – denuncia Paolo Cugliara, segretario provinciale della Fials – Non capiamo quale sia il ruolo della dirigenza medica del presidio ospedaliero. A rischio non è solo la salute dei pazienti, ma anche quella di infermieri e medici”.

La prima segnalazione risale a domenica scorsa. I parenti di un paziente ritrovano delle pulci sul cuscino del letto, chiedono spiegazioni e subito la camera viene chiusa e sanificata la mattina successiva. Ma la sera la stessa situazione si verifica in un’altra camera dello stesso reparto: il paziente viene trasferito e la stanza chiusa. “E’ un disagio che viviamo da troppo tempo – racconta un’infermiera – Qui i davanzali sono pieni di piccioni e dei loro escrementi. Due settimane fa anche una collega si è ritrovata delle punture di insetti nel corpo. E i parenti degli stessi pazienti hanno capito cosa sta succedendo e chiedono spiegazioni”. Nel frattempo, le due camere rimangono chiuse perché inagibili. La direzione sanitaria fa sapere che “la disinfestazione è stata eseguita, siamo in attesa del sopralluogo che dovrà svolgersi la prossima settimana. Se tutto è a posto le due camere verranno riaperte, in ogni caso l’obiettivo è garantire la sicurezza del reparto”.


In questo articolo: