Omicidio di Tortolì, Cappellacci choc: “Mi offrirei volontario per ucciderlo”

Toni violenti del deputato Fi dopo la tragedia del ragazzo ucciso nel tentativo di difendere la mamma. “Lo dico prima di tutto da padre e poi da comune cittadino: se fosse possibile mi offrirei come volontario per ucciderlo con le mie mani e solo dopo avergli inferto sofferenze atroci”

“Mi offrirei come volontario per ucciderlo”. La frase choc è del deputato di Fi Ugo Cappellacci. I toni violenti si riferiscono all’arresto del 29enne pakistano accusato di aver ucciso a Tortolì il figlio dell’ex compagna che tentava di difendere la mamma. “Cerco sempre di evitare di cavalcare la rabbia perché non credo sia una buona pratica ma in questo caso però faccio una eccezione”, ha scritto l’ex presidente della giunta regionale, “anche a costo di diventare politicamente scorretto e non fare onore alla istituzione che rappresento. Però lo dico prima di tutto da padre e poi da comune cittadino: se fosse possibile mi offrirei come volontario per ucciderlo con le mie mani e solo dopo avergli inferto sofferenze atroci. BASTARDO!”


In questo articolo: