Monserrato, pioggia di soldi per i bisognosi: “125mila euro di buoni spesa e soldi per gli affitti, così combattiamo il Covid”

La crisi legata al Covid si fa ancora sentire in città, arrivano tanti soldi per le famiglie meno fortunate e per le onlus che vorranno acquistare cibo e prodotti di prima necessità da distribuire. Ok alla proposta dell’assessora comunale delle Politiche sociali Tiziana Mori: “E ci sono anche sessantamila euro per chi non può pagare l’affitto. Così aiutiamo tanti monserratini che, per colpa della pandemia, non riescono a tornare al lavoro o trovarne un altro”

Pioggia di soldi a Monserrato destinati ai bisognosi. Poco meno di 200mila euro, in totale, per aiutare i tanti monserratini stremati e in difficoltà per colpa dell’emergenza Covid. 125mila euro per i buoni spesa per acquistare generi alimentari e beni di prima necessità, sessantamila per il pagamento degli affitti e 7200 euro per le associazioni di volontariato monserratine che vogliono rendersi disponibili a collaborare con il Comune per acquistare e distribuire generi alimentari e prodotti di prima necessità. L’ok allo stanziamento dei fondi arriva dall’ultima Giunta guidata dal sindaco Tomaso Locci, con tanto di delibera firmata dall’assessora comunale delle Politiche sociali Tiziana Mori: “Stiamo sempre attenti alle esigenze quotidiane dei nostri concittadini. Ci siamo resi conto che, oltre ai soldi dati dal Governo con i buoni pasto, le emergenze numerose riguardano le bollette e gli affitti da pagare. Per colpa del Covid tanti monserratini non riescono a tornare al lavoro che avevano prima dello scoppio della pandemia e, contemporaneamente, non riescono a trovarne un altro, magari nuovo”. I soldi saranno gestiti dagli uffici comunali delle Politiche sociali,.
Gli avvisi pubblici per poter presentare le domande d’aiuto saranno pubblicati in tempi rapidissimi, vista l’urgenza. “Siamo orgogliosi del lavoro svolto finalizzato a rispondere alle esigenze dei monserratini: esigenze non solo alimentari ma anche relative a bollette e affitti”, osserva il sindaco, Tomaso Locci. “Questa misura si aggiunge a quelle già approvate durante il 2020 e il 2021 in favore di famiglie, cittadini e imprese colpite in misura diversa dell’epidemia purtroppo ancora in corso. Oltre 500mila euro distribuiti ai cittadini: misure che ci hanno visto tra i comuni più virtuosi di tutta la Sardegna e che continueremo ad adottare per stare vicino alle realtà più colpite”.


In questo articolo: