Cagliari dice addio a Marcello Di Martino, muore a 59 anni il “re” delle castagne delle sagre sarde

Un infarto si porta via un ambulante conosciutissimo in tutte le feste di piazza dell’Isola, per anni è stato in prima fila a Decimomannu per Santa Greca. Residente a Sant’Elia, tifosissimo del Cagliari, le domeniche vendeva sciarpe e bandiere rossoblù. Lascia moglie e due figli, il ricordo di uno dei fratelli: “Se n’è andato all’improvviso, stava benissimo. Siamo sconvolti”

Cagliari dice addio a Marcello di Martino. Cinquantanove anni, nato e cresciuto a Sant’Elia, un infarto si porta via uno degli ambulanti più noti non solo in città. Venditore di castagne e noci, il suo banco per anni è stato tra i più apprezzati alla festa di Santa Greca, a Decimomannu. Ma non solo: Di Martino, da grande tifoso del Cagliari, da un po’ di tempo vendeva sciarpe e bandiere rossoblù fuori dalla Unipol Domus, in occasione delle gare casalinghe dei sardi. Il suo cuore ha cessato di battere qualche ora, mentre si trovava a casa. Un infarto fulminante che non gli ha lasciato scampo. E la notizia della sua morte ha raggiunto in tempi rapidissimi i suoi tanti parenti e amici, tra i quali tanti colleghi ambulanti. Lascia moglie e due figli, che si sono rinchiusi in un grande silenzio, pari al dolore per la scomparsa del sessantaduenne. Sui social sono già tanti i messaggi di cordoglio. Il giostraio Gianluigi Mura lo ricorda con affetto: “In questi due anni di pandemia ci siamo parlati e ci siamo conosciuti meglio, prima per me eri solo quello che vendeva le castagne più buone che trovavi a Santa Greca, all’inizio del luna park. Ciao, Marcello”. Anche un altro giostraio famoso, Alex Duville, lo omaggia con una foto dove Di Martino sorride e fa il segno di “ok” con la mano. A corredo dell’immagine, un maxi cuore rosso.
“Mio fratello stava benissimo, siamo davvero tutti sconvolti, è morto in casa”, racconta, a Casteddu Online, Claudio Di Martino: “Da poco tempo vendeva bandiere, sciarpe e accessori per le partite del Cagliari, e per tanti anni è stato tra i principali arrostitori della sagra del pesce a Sant’Elia”.


In questo articolo: