Monserrato, palestre scolastiche in concessione alle società sportive a un prezzo irrisorio

Un ulteriore modo per avvicinare i ragazzi allo sport e un aiuto concreto ai circoli per una ripartenza concreta dopo il covid.

Le palestre scolastiche saranno date in concessione alle società sportive a un prezzo irrisorio: un ulteriore modo per avvicinare i ragazzi allo sport e un aiuto concreto ai circoli per una ripartenza concreta dopo il covid.

Il progetto è passato all’unanimità durante l’ultima seduta della giunta comunale guidata dal sindaco Tomaso Locci che a Casteddu Online spiega: “Abbiamo dato la possibilità di svolgere le attività sportive, di utilizzare, in accordo con la dirigente scolastica Cao, due palestre scolastiche, una situata in via San Gavino e l’altra in via Capo D’Orso. È molto importante che anche le palestre vengono messe a disposizione dei circoli e si aggiungono a tutti gli impianti sportivi che abbiamo; stiamo, così, cercando di soddisfare tutte le richieste e, grazie anche alla nostra collaborazione, le società sportive stanno facendo ripartire lo sport a Monserrato”. Una sinergia di forze, insomma, tra amministrazione, assessorato alla Pubblica Istruzione rappresentato da Fabiana Boscu, dirigenza scolastica e società per promuovere e far crescere lo sport in città. 
Le cifre richieste sono veramente irrisorie e l’unica priorità è che, una volta dopo l’utilizzo, vengano riconsegnate pulite per permettere agli studenti di svolgere una regolare attività fisica scolastica.
Negli ultimi due anni sportivi 2020/2021 e 2021/2022 non è stato possibile concedere le palestre alle associazioni sportive a causa delle limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria covid 19. Da poco è partito il progetto “Prima Edizione Pauly in Sport” definito in co-progettazione tra comune e PGS Sardegna che si è concretizzato in azioni mirate agli studenti degli istituti scolastici presenti nel territorio, promuovendo i valori legati alla cultura dello sport e movimento, corretto stile di vita basato sui valori educativi e di socializzazione dello sport.
In questo progetto viene favorita la pratica di attività sportive, ricreative e sociali di interesse pubblico, quali: attività agonistica di campionati, tornei, gare e manifestazioni ufficiali organizzate da organismi riconosciuti dal Coni e dagli enti di promozione sportiva.
Attività sportiva per le scuole di ogni ordine e grado , attività formativa per preadolescenti, adolescenti e giovani; motoria in favore di atleti e cittadini diversamente abili e a favore di anziani oltre che ricreativa e sociale rivolta a tutta la cittadinanza.


In questo articolo: