Mobili acquistati dai cagliaritani e mai arrivati: frode per clienti e fornitori, denunciati due amministratori

All’esito di attività investigativa delegata dalla locale Autorità Giudiziaria, le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia economico-finanziaria di Cagliari hanno denunciato gli amministratori di due società operanti nell’hinterland cagliaritano nel settore del commercio di mobili. Ecco la beffa servita ai clienti, funzionava così

Mobili acquistati dai cagliaritani e mai arrivati: frode per clienti e fornitori, denunciati due amministratori. All’esito di attività investigativa delegata dalla locale Autorità Giudiziaria, le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia economico-finanziaria di Cagliari hanno denunciato gli amministratori di due società operanti nell’hinterland cagliaritano nel settore del commercio di mobili.

L’azione dei Finanzieri, coordinata dalla Procura della Repubblica di Cagliari, è stata orientata alla disamina delle diverse dinamiche societarie al fine di acclarare eventuali responsabilità in ordine a reati contro il patrimonio mediante frode, a discapito dei clienti e dei fornitori.

L’attività d’indagine è stata originata da diverse denunce di truffa da parte di clienti che avevano corrisposto acconti per l’acquisto di mobili che invece non sono mai stati recapitati.

Le aziende venditrici, a loro volta, giustificavano le mancate consegne adducendo come causa ritardi di produzione riconducibili alle ditte fornitrici.

I Finanzieri hanno invece verificato che gli acconti in denaro venivano incassati dalle aziende ma non inviati alle fornitrici.

Nello specifico, l’esito delle indagini ha permesso di imputare in capo ai 2 amministratori delle aziende, l’appropriazione indebita di denaro di pertinenza delle aziende fornitrici per un totale di € 610.117,00 e la truffa nei confronti di alcuni clienti per un ammontare pari a € 5.680,00 corrisposti quali acconti per l’acquisto di mobili che non sono invece stati mai consegnati.


In questo articolo: