Minacce, ingiurie e percosse all’anziana madre: allevatore in manette a Gesturi

Grazie anche alla deposizione di due testimoni oltre che al racconto della madre che ha tollerato per anni ingiurie, vessazioni e percosse, ma che non poteva più negare, l’uomo è stato tratto in arresto.

Ieri a Gesturi a seguito di una richiesta d’intervento pervenuta sull’utenza 112, i carabinieri della locale Stazione con l’ausilio di una gazzella del Radiomobile della Compagnia di Sanluri e di una pattuglia della Stazione di Guasila, sono intervenuti presso l’abitazione di una 78enne del luogo, vedova, pensionata, dove era in corso un’animatissima lite col figlio 48enne, allevatore ben noto ai militari. Nel corso dell’intervento sono stati raccolti rilevanti elementi di prova nei confronti dell’uomo per maltrattamenti in famiglia che si protraevano da circa tre anni nei confronti dell’anziana donna. Grazie anche alla deposizione di due testimoni oltre che al racconto della madre che ha tollerato per anni ingiurie, vessazioni e percosse, ma che non poteva più negare, l’uomo è stato tratto in arresto e, come disposto dall’A.G. competente, trasferito presso la propria residenza di Gesturi, in un attrezzato ovile, in regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida prevista per la mattinata odierna. La vittima sarà avviata ad un centro antiviolenza ed è molto probabile che nei confronti del vessatore venga disposta la misura cautelare personale del divieto di avvicinamento alla vittima e ai luoghi da questa frequentati. Il giudizio nel merito nei confronti dell’uomo e dei suoi comportamenti avverrà in un secondo tempo.


In questo articolo: