Migranti, boom di sbarchi in Sardegna: quasi 60 nordafricani arrivati a Pula e Sant’Antioco

Gli ultimi 15 arrivati poco fa. Tutti portati al centro di accoglienza di Monastir, dove la sindaca Murru proprio ieri ha lanciato un allarme sicurezza dopo una razzia al centro commerciale. Tra i nordafricani sbarcati anche 2 minori e 3 donne di cui una incinta e prossima al parto

Sono quasi 60 i migranti nordafricani sbarcati nella notte nelle coste del Sud Sardegna. Tutti portati al centro di accoglienza di Monastir, dove la sindaca ha lanciato un allarme sicurezza dopo una razzia al centro commerciale.

Gli ultimi sono 15 che hanno attraccato al porto di Sant’Antioco poco fa con loro barchino. Tutti uomini. Altri 34 migranti erano sbarcati nel Sulcis. Ventidue in località le dune di Porto Pino (18 uomini, 2 donne e 2 minori) e altri 12 al porto turistico di Sant’Antioco, una unità navale della Guardia di Finanza è sbarcata con 12 migranti, di cui due donne, rintracciati alle 21 a 10 miglia sud dall’isola del Toro.

A Pula in prossimità del Pinus Village sono stati rintracciati 9 tunisini sbarcati da poco, probabilmente l’imbarcazione è rimasta in mare e questi sono giunti a riva a nuoto, tra di essi vi sono tre donne di cui una è incinta e prossima al parto, è stata trasportata urgentemente al Policlinico di Monserrato.