Marta Macciò, Miss Cagliari: “Un gioco, che però diventa un sogno”

Intervista alla nuova Miss Cagliari eletta nei giorni scorsi: “E pensare che non volevo neanche partecipare, perchè non me la sentivo. Poi, la grande emozione”

«Vincere quella fascia è stata una emozione enorme, completamente inaspettata! Perchè sono stata malissimo per tutta la sera, avevo degli spasmi fortissimi allo stomaco. A dire il vero, io a quella selezione non volevo andare perché non me la sentivo, però in tarda serata, mi chiama mia madre e mi dice “dai, vai! Ma cosa ci fai tutta la sera da sola a casa”, e così mi sono fatta convincere dalle sue parole. Ma con tutto il cuore, dico che ne è valsa la pena e che sono super felice di indossare quella bellissima fascia! Nel momento in cui uno dei collaboratori mi ha dato il numero 7, ho fatta una faccia disgustata, perché è un numero che non mi è mai piaciuto; nel momento in cui Matteo Bruni stava per eleggere la Miss Cagliari 2015 io neanche ci pensavo minimamente perché intuivo già la vincitrice dentro di me, un’altra, ma poi ho sentito che diceva “Miss Cagliari quest’anno è la numero 7”, allora la sono scoppiata in lacrime ero super emozionata ma soprattutto, super felice di indossare quella fascia».
Una giornata speciale per la Miss Cagliari, Marta Macciò, che certamente nel primo pomeriggio non sperava di essere eletta Miss Cagliari, infatti dopo la mezzanotte non tratteneva le lacrime per l’emozione. «E’ un gioco – ammette sorridente Michela Giangrasso, da 20 anni esclusivista del Concorso Miss Italia in Sardegna, per le selezioni regionali – lo dicono in molte e lo precisiamo sempre anche noi, non importa se si vince o se non si porta a casa neanche una fascia, qualcuna però realizza un proprio sogno, un’esperienza che terrà con se tutta la vita». Marta, 19 anni, di Monserrato, sta terminando le scuole superiori, studia e lavora al tempo stesso come allenatrice di ginnastica ritmica. I suoi hobby? Stare con gli amici, viaggiare, ma il suo sogno nel cassetto, è anche quello di imparare nuove lingue, frequentare corsi di barman e chissà, un giorno, anche stare dietro al banco (un mestiere che fin da piccolina la affascina); è castana chiara, ha gli occhi marron, è alta un metro e settantacinque, la ritroveremo nella finale regionale di Miss Sardegna 2015, il 29 agosto a Barumini in diretta su Sardegna Uno. (Alessandro Congia preprod.castedduonline.localmente.it )


In questo articolo: