“Mamme, insegnate ai bambini della Marina a non fare pipì in strada”

Continua la guerra alla Marina. I gestori di un locale: “Un bambino di 4 anni sorpreso a fare pipì davanti a un locale in piazza San Sepolcro, e la mamma ci ha risposto: il suolo pubblico non è certo vostro. Questa è educazione?”

Resta alta nel quartiere della Marina la polemica tra abitanti e gestori dei locali. E non soltanto sul rumore notturno. Oggi infatti sulla loro pagina Fb i titolari di uno dei locali del quartiere hanno denunciato un episodio che fa discutere: ” Vi pare normale far pisciare un bambino di tre quattro anni in un aiuola di piazza San Sepolcro peraltro vicino ai tavoli di un servizio commerciale di ristorazione? A noi sconcerta!!! se si tiene in considerazione il fatto che sono le stesse persone che hanno lottato e lottano per la piazza libera e pulita, La risposta della signora ( passatemi il termine ) troglodita è stata ” eh ci pisciano i cani che problema c’è !!” Un’altra ( la paladina avvocato del diavolo ) lo spazio e pubblico non è vostro e non avete il diritto di rimproverare nessuno!” Ma io mi domando proprio perché è pubblico mi sento di doverlo difendere , non perché sia mio ma perché è un bene di tutti!!! ma poi quindi possiamo abbassarci i pantaloni e cagare in piazza perché rendiamo pubblico un fabbisogno corporale ?? Allucinante mentalità priva di senso civico! Abbiamo pure detto alla signora che i nostri servizi (wc) sono sempre a disposizione… Macché … non ne voleva sapere!”.


In questo articolo: