Malore improvviso in casa, muore a 50 anni il gestore del maneggio Evadelgi di Quartu

Lutto nel mondo dell’ippica, se n’è andato Gianluca Cambarau. Il dramma sotto gli occhi della compagna nella loro abitazione di Sestu: “Stava bene, ed era in forma. La sua scomparsa è un fulmine a ciel sereno”.

Solo due sabati fa aveva festeggiato il suo cinquantesimo compleanno con una festa molto partecipata nella club house del maneggio. Gianluca Cambarau, gestore del circolo ippico Evadelgi di Quartu Sant’Elena, è morto qualche ora fa. Un malore improvviso l’ha stroncato, sotto gli occhi della compagna Claudia Zucca, nella loro abitazione di Sestu. I soccorsi del 118, purtroppo, si sono rivelati inutili. “Stava bene, era in forma. È stato un fulmine a ciel sereno”. Sono le uniche parole che ha la forza di dire, sconvolta, la compagna. Sempre presente nel maneggio, sempre disponibile con i tanti frequentatori del maneggio. Un uomo innamorato del suo lavoro, Gianluca Cambarau: il padre, Mariano, è uno storico parrucchiere quartese, così come il fratello, Alessandro. Lui aveva scelto di mandare avanti il maneggio a un tiro di schioppo dal lago Simbirizzi.
Sono tanti gli amici che lo piangono. Moreno Ollargiu è in lacrime: “Non ci sono parole per una persona fantastica e allegra. Non potremo più vederti saltare ma so che sostieni tutti nel salto come hai fatto tu ora. Buon viaggio carissimo Luca”. Marisa Melis è una tra le tante iscritte al maneggio Evadelgi: “Il 13 gennaio tutto il maneggio ha festeggiato i tuoi 50 anni. Stanotte ci hai lasciato all’improvviso. Gianluca, sei stata una persona squisita, gentile, simpatica. La vita è ingiusta”.


In questo articolo: