Lopez incarta Mazzarri: un Cagliari granitico pareggia in casa Inter

1-1 a San Siro: gol di Pinilla su rigore, poi pareggia Rolando.Tiene il bunker difensivo del Cagliari che si ricompatta intorno al suo allenatore. Ma gli schemi d’attacco non decollano


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Un Cagliari bello e fortunato. Roccioso e indomabile. Porta via da san Siro un punto prezioso contro l’Inter. Alla squadra di Mazzarri non è bastato l’arrembaggio del secondo tempo per ottenere i tre punti: il Cagliari fa risultato grazie a una difesa granitica, quasi in simbiosi col suo allenatore Diego Lopez che salva la panchina ricompattando la squadra dopo lo strano esonero di Pulga. Il Cagliari ha dominato nel primo tempo, passando in vantaggio al 39’ con un calcio di rigore realizzato da Pinilla. Ma nella ripresa ha dovuto subire la reazione dei nerazzurri che pareggiavano con Rolando sfiorando diverse volte il raddoppio. Decisiva una grande parata di Avramov su Palacio, meno buona l’uscita a vuoto nel finale che poteva costare la sconfitta ai rossoblù.  Il Cagliari è chiuso a riccio e non è riuscito a sfruttare il contropiede, arma che sarebbe potuta essere letale nel finale. Buona la prova di Astori che è stato in asosluto il migliore e anche del ritrovato Avelar, ci si chiede come mai il brasiliano abbia trovato così poco spazio durante il campionato.  Ekdal è stato ammonito e salterà la sfida di domenica al Sant’Elia contro l’Udinese. Il pareggio di oggi consente al Cagliari di tenere a distanza di sicurezza, 5 punti, le sabbie mobili della zona retrocessione. Ma sarà ancora dura e il calendario del prossimo mese è durissimo. Ma i rossoblù oggi hanno ottenuto un grande pareggio e ora tutto fa meno paura. La difesa c’è, un po’ meno l’attacco dove la squadra dimostra di avere carenza di schemi validi per sorprendere le difese avversarie. 


In questo articolo: